ULTIME NOTIZIE Politica
Politica
09.07.2021 - 16:550

Numeri di emergenza in tilt, Romano: "Si realizza a scadenza drammaticamente regolare, si faccia qualcosa"

"Semplicemente inaccettabile che non ci sia massima ridondanza e sicurezza sulle chiamate di emergenza!", scrive il popolare democratico, dopo la panne di 112, 117, 118 e 144 in tutto il Paese verificatosi ieri sera

BERNA - Non è la prima volta ma causa sempre disagi: da ieri sera attorno alle 23.45 era impossibile raggiungere i numeri d'emergenza 112, 117, 118 e 144 in tutta la Svizzera. Insomma, se si aveva bisogno dell'ambulanza o dei pompieri, non potevano essere raggiunti. 

Esistevano per fortuna numeri alternativi, disponibili sul sito web di Altert Swiss, e si poteva contattare i vari corpi di Polizia cantonali tramite Twitter. La causa è stata probabilmente un malfunzionamento sulla rete dati, che ha comunque reso insicure diverse persone, che vorrebbero avere (ed è sacrosanto) sempre a disposizione i numeri di emergenza.

Diverse ore di blackout che non sono decisamente piaciute a Marco Romano, Consigliere Nazionale del PPD: "Semplicemente inaccettabile che non ci sia massima ridondanza e sicurezza sulle chiamate di emergenza! Non va risolta la panne, ma il fatto che si realizzi…a scadenza drammaticamente regolare! Sul tema é pendente un mio atto parlamentare: il Consiglio federale imponga prima possible a Swisscom (o se necessario ad un altro provider) la digitalizzazione dell’intero sistema, con ridondanza totale", ha commentato sui social.

© 2021 , All rights reserved