TIPRESS
Politica
04.01.2022 - 14:200

La Lega contro Badaracco: "Ha lasciato il sindaco da solo di fronte ad azioni illegali"

Il comunicato del gruppo leghista in Consiglio comunale: "il Sindaco si è visto arrivare sotto casa i molinari con cori di insulti ma anche inneggiando al Vice Sindaco Badaracco"

LUGANO – L’autogestione continua a suscitare polemiche a Lugano. Oggi, con una nota stampa, il gruppo leghista in Consiglio comunale attacca il vicesindaco Roberto Badaracco.

 “Nella serata di lunedì 2 gennaio 2022 – si legge nella nota di via Monte Boglia - si è tenuta l’ennesima manifestazione non autorizzata davanti all’Ex-Macello ma soprattutto, come in precedenza con Borradori, il Sindaco si è visto arrivare sotto casa i molinari con cori di insulti ma anche inneggiando al Vice Sindaco Badaracco. Ed è proprio qui che non ci siamo. Il Vice Sindaco con il suo comportamento oltre a non rispettare la collegialità del Municipio ha messo Michele in una situazione di pericolo.

Solo due mesi fa Badaracco prometteva collegialità se fosse stato eletto come vice Sindaco, ma poi alla prima occasione si è subito smarcato in modo indecoroso lasciando il Sindaco solo. Di fronte ad azioni illegali e attacchi personali con presidi e manifestazioni sotto casa, nessuno può nascondersi codardamente dietro ad un dito, nemmeno per giochi politici!
Il nostro gruppo, date le circostanze, conferma il pieno sostegno al Sindaco e gli ricorda che anche la maggioranza dei luganesi condivide l’operato del Municipio”.

Potrebbe interessarti anche
© 2022 , All rights reserved