ULTIME NOTIZIE Rubriche
Eventi, Cultura & Spettacoli
01.05.2022 - 16:590

A metà maggio il gala di magia. Er: "È dentro di noi ma non sempre la vediamo"

Dopo oltre due anni di interruzione a causa della pandemia, ripartono gli spettacoli del Club Magico dell'Insubria. Il mentalista: "Il Covid mi ha dato comunque nuove opportunità, per reinventarmi e crescere"

PARADISO – C’è tanta voglia di magia nel mondo. Lo sa il mentalista Daniele Er, che presenterà due dei tre spettacoli che comporranno il Magic Gala del Club Magico dell’Insubria, che segna la ripartenza degli eventi dopo la pandemia. “Ci è mancato il palco. Noi viviamo per il nostro pubblico”, sottolinea Er, noto per aver pronosticato la squadra vincitrice al mondiale 2018.

Il mondo dello spettacolo è stato letteralmente bloccato dal Covid e dalle restrizioni. E ora cerca di ricominciare. “La gente ha voglia di spensieratezza. Ritengo che il mondo sia pieno di magia, ma noi, presi da mille stimoli e da tantissime informazioni, non ci soffermiamo mai a pensarci. Eppure c’è ancora tanta paura, la pandemia ha lasciato degli strascichi psico-fisici. Quindi, si sta ricominciando ma molto, molto e sottolineo molto lentamente”.

Il gala si terrà alla sala multiuso in via delle Scuole a Paradiso e si comporrà di tre spettacoli. Il primo, previsto per venerdì 13 maggio, è pensato per un pubblico più adulto. Il giorno dopo, sabato 14, alle 14.30, ce ne sarà uno per le famiglie, per divertire e coinvolgere anche i bambini. Alla sera, alle 20.30, il gran finale per tutti.

Daniele, come ha vissuto questi due anni?

“La pandemia ha messo in difficoltà tanti artisti, soprattutto professionisti. A noi artisti mancano il palco e il pubblico, viviamo grazie a loro e alla voglia di trasmettere emozioni, gioia e meraviglia. Ma nel negativo siamo riusciti a trovare del positivo: dipende tutto dal punto di vista con cui si guardano gli eventi. Possiamo piangerci addosso o approfittare del momento per crescere e evolversi. Cito ancora Einsten, che diceva che dalla crisi nascono le opportunità. Per me personalmente è stato così, perché mi sono reinventato, ho fatto introspezione, sono cresciuto. Fermarmi e guardare dentro di me mi ha permesso di rendermi conto di voler ancor imparare e di avere molto da dare. In un certo modo posso ringraziare la pandemia che mi ha permesso di allargare gli orizzonti e aprire gli occhi verso altre direzioni. Ovviamente, la fatica c’è stata, non potendo fare spettacoli. Mi auguro si riprenda sempre maggiormente, verso la normalità”.

Il mondo ha bisogno di magia, soprattutto in questi anni difficili?

“Ma la magia c’è, nel mondo e dentro di noi, solo che non sempre la vediamo. Siamo talmente sottoposti a stimoli e informazioni che raramente ci succede di fermarci e guardare il sole, tanto per fare un esempio. Lo diamo per scontato. Eppure la magia è lì. È anche dentro di noi. Con la nostra arte regaliamo una nuova meraviglia, un modo diverso di guardare la realtà”.

Ci parla degli artisti che si susseguiranno sul palco?

“I presentatori saremo io e Silvano Frigerio. Io sono un mentalista e ipnotista, lui un mago per famiglie che lavora in Ticino, Italia e Svizzera, molto eclettico e con un alto livello culturale. Qualcosina metteremo in scena anche noi… Il gruppo di artisti sarà decisamente variegato, con stili diversi, dall’illusionismo alla magia più bizzarra. Si esibiranno sia professionisti che amatori legati al Club Magico dell’Insubria, nato ormai nel 1973. Per esempio, Federico Soldati, che non ha bisogno di presentazioni: è un prestigiatore e mentalista noto molto aprezzato a livello internazionale. Maurizio Colombato, in arte Axel, è un artista amatoriale che opera nel mondo della magia da 40 anni. Abbiamo poi due fratelli molto uniti, Alessio e Alberto Ottolini, che tra le varie passioni annoverano quella per la comunicazione e per le dinamiche della mente umana. Basano il loro spettacolo sulla celebre frase di Einstein secondo cui la realtà è una semplice illusione, sebbene persistente. Soslan si potrebbe definire un artista goliardico, divertente e comico, un prestigiatore classico che ci farà ridere e sorridere con la sua parlantina e le sue mani delicate. Il Duo KaLip è composto dal presidente del club Tiziano Lipmann e da Carmela Paola: lei è una maga un po’ strega ma soprattutto sensitiva, lui un bizzarrista e illusionista, sono membri del prestigioso Club Bizzare Magick Italia. I loro esperimenti sono di magia emozionale e bizzarra, al limite del paranormale. Max e Ares sono rispettivamente un formatore aziendale e esperto di processi percettivi che usa l’illusionismo, la psicologia e le neuroscienze per migliorare l’apprendimento e favorire la crescita professionale e un umanista e docente universitario, formatore e consulente in psicologia del lavoro e dell’organizzazione. Noè Bizzozero è un mago giovanissimo che cerca la magia in qualsiasi oggetto, anche non ordinario, convinto che possa divenire magico se visto sotto la giusta luce. La Geko Family nata, grazie alla passione del mago Geko per Copperfield e Houdini, uno spettacolo di grandi illusioni. Lui, Amalia e il suo Team portano grande magia in tutta Europa. Il Mago Giotto è uno dei veterani del club, con una magia assai colorata, con fiori e foulard, Claudio è un altro artista giovane del nostro Club e infine Red Linea, un artista misterioso, il suo genere è molto emozionale, sembra venire da un altra dimensione, solo pochi sanno chi è, e da dove viene.”

Per informazioni e prenotazioni 079 386 55 64 anche WhatsApp

Potrebbe interessarti anche
Tags
club
gala
spettacoli
vediamo
er
maggio
magia
mentalista
mondo
pandemia
© 2022 , All rights reserved