Elezioni federali 2019
10.09.2019 - 14:070

Quadri risponde a Romano: "Lanciano provocazioni vacue per potersi spacciare per vittime dei leghisti brutti e cattivi, tattica vecchia"

Il leghista insiste dicendo che il PPD, come PLR e PS, vuole l'accordo quadro. "Regazzi ha detto di essere il più a destra ma nel Parlamento in centro, quindi che il PPD è un partito di sinistra. Proclama infarcito di nulla, un petardo fradicio"

1 sett fa Romano all'attacco: "Lega e UDC, la Svizzera la distruggete voi con le vostre commedie"

di Lorenzo Quadri*

Picconate? No, petardo fradicio

Queste sarebbero "picconate"? Questo è, al massimo, un petardo fradicio. Un proclama infarcito di nulla.

Realtà è che:

- il triciclo PLR-PPD-PSS vuole sottoscrivere l'accordo quadro istituzionale, che non è la continuazione della via bilaterale bensì la sua FINE, in quanto ci trasformerebbe in una colonia dell'UE

- Di accordo quadro ce n'è uno solo: quello sul tavolo da dicembre. Nel triciclo c'è semmai chi, per puri tatticismi elettorali, mette in discussione questioni di contorno, ma non il nucleo: ripresa automatica (altro che dinamica) del dritto UE e giudici stranieri. Inutile nascondersi dietro un dito!

- Il triciclo PLR-PPD-PSS non perde un'occasione che sia una per genuflettersi davanti ad ogni pretesa in arrivo dall'UE

- il triciclo PLR-PPD-PSS è favorevole al regalo da 1.3 miliardi all'UE che ci discrimina e ci ricatta; il voto del senatore ticinese PPD è stato determinante per l'approvazione del "pizzo" miliardario nella Commissione di politica estera degli Stati.

- Il triciclo PLR-PPD-PSS ha pure sostenuto la capitolazione davanti al Diktat disarmista dell'UE (che è poi un primo assaggio di quello che accadrebbe in regime di accordo quadro istituzionale) venendo poi asfaltato dalle urne ticinesi lo scorso 19 maggio;

- Il PPD, in tandem con il PSS, ha regalato al Paese l'ex ministra del 5% Widmer Schlumpf, che ha sfasciato la piazza finanziaria ticinese a suon di cedimenti senza contropartita, con tutte le conseguenze note;

- Dichiarazione ripresa da un'intervista di Fabio Regazzi al portale Ticinolive: “Nel mio gruppo sono il più a destra ma nell’intero Parlamento… perfettamente al centro!”: ergo, il PPD è un partito di sinistra, altro che "centro";

- è quindi manifesto che il triciclo euroturbo PLR-PPD-PSS svende la Svizzera a Bruxelles.

- la tattica (?) di lanciare provocazioni vacue nella speranza di venire attaccati ("scatenerà una shitstorm...") per poi spacciarsi per vittime dei leghisti brutti e cattivi ed ottenere visibilità in questo modo, è vecchia.

*Consigliere Nazionale Lega

Potrebbe interessarti anche
Tags
accordo
provocazioni vacue
leghisti brutti
accordo quadro
quadri
leghisti
tattica
triciclo
provocazioni
vacue
© 2019 , All rights reserved