Sport
19.09.2015 - 12:010
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Verso il derby: l'Ambrì ride, il Lugano piange

Per i bianconeri la Resega rimane tabù: passa anche il Bienne. I biancoblu vanno a vincere a casa del Davos al fotofinish. E questa sera alla Valascia primo derby cantonale, alle 20.30

LUGANO/DAVOS - L'attesa per il derby di questa sera cresce, ma meno di 24 ore prima Lugano e Ambrì, come sovente in questo campionato frenetico, sono scese sul ghiaccio, con alterne fortune: i bianconeri hanno perso in casa 2-1 dal Bienne, i biancoblu hanno vinto addirittura contro i campioni in carica del Davos in trasferta per 4-3. Fortuna del Lugano che il derby si giocherà alla Valascia, perché in questa prima fase di torneo la Resega si è rivelata stregata. L'entrata in materia è stata da incubo, con una difesa decisamente ballerina e Manzato in giornata non felice, pur contro un Bienne non particolarmente brillante. Capace, però, di sfruttare le occasioni quando si sono presentate, con di Sutter ed Herburger. Lugano è stato penalizzato dai propri errori, e si è dimostrato incapace di reagire sino a inizio secondo tempo, quando la rete di Fillpula ha ridato un po'di slancio. Di certo ai ragazzi di Fischer non è mancata la voglia di riacciuffare la partita, ma gli attacchi sono stati veementi però troppo confusionari per trovare il punto del pari. L'Ambrì, dal canto suo, compie l'impresa di giornata andando a vincere in casa del Davos. Pellettier ha dato una scossa ai suoi cambiando le linee, ed è stata la quarta a essere decisiva, con le prime marcature stagionali di Lhotak e Emmerton. Il Davos si è subito reso pericoloso, però a trovare il vantaggio sono stati i leventisinesi con il ceco Lhotak. Un errore di Zurkirchen ha poi consegnato su un piatto d'argento il pari a Ryser. Un Ambrì volenteroso ma a volte troppo impreciso ha iniziato il secondo terzo come meglio non si poteva, trovando la rete di Monnet dopo una trentina di secondi. Neppure il tempo di gioire, e il Davos ha trovato il 2-2, e subito dopo il 3-2. Colpo micidiale? Poteva sembrare, dato che l'Ambrì non ha sfruttato due superiorità numeriche e Zurkirchen ha salvato più volte il risultato, ma nell'ultimo periodo, dopo aver gettato al vento qualche minuto in cinque contro tre, la squadra biancoblu ha pareggiato con Emmerton. L'overtime era ormai dietro l'angolo quando Lhotak ha piazzato il colpo del ko, regalando la prima vittoria "piena" ai suoi. Morale diverso, quindi, per le due ticinesi che questa sera si affronteranno alle 20.30 alla Valascia. Nonostante i difetti non siano corretti, l'Ambrì ha dimostrato carattere e tenacia andando a prendersi il successo nella tana del Davos, mentre il Lugano non riesce a fare punti davanti al pubblico di casa e paga regolarmente i suoi momenti di blackout. Questa sera sarà diverso? Un derby, di per sé, esula dagli schemi, e può regalare insperate e impreviste emozioni.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© 2020 , All rights reserved