Risultati
16.05.2019
Super League
Lugano
 1 - 0 
fine
1-0
S.Gallo
Young Boys
 6 - 1 
fine
3-0
Grasshopper
Challenge League
Wil
 1 - 1 
fine
1-0
Vaduz
Winterthur
 2 - 0 
fine
2-0
Chiasso
Servette
 5 - 3 
fine
1-0
Rapperswil
 
18.05.2019
Serie A
Udinese
 3 - 2 
fine
3-0
SPAL
Genoa
 1 - 1 
fine
0-1
Cagliari
Sassuolo
 0 - 0 
fine
0-0
Roma
 
19.05.2019
Serie A
Chievo
  
12:30
Sampdoria
Empoli
  
15:00
Torino
Parma
  
15:00
Fiorentina
Milan
  
18:00
Frosinone
Juventus
  
20:30
Atalanta
Napoli
  
20:30
Inter
 
22.05.2019
Super League
Grasshopper
  
20:00
Sion
Xamax
  
20:00
Lugano
Lucerna
  
20:00
Zurigo
S.Gallo
  
20:00
Young Boys
Thun
  
20:00
Basilea
 
23.05.2019
Challenge League
Chiasso
  
20:00
Aarau
Rapperswil
  
20:00
Winterthur
Sciaffusa
  
20:00
Wil
Vaduz
  
20:00
Servette
SC Kriens
  
20:00
Losanna
 
ULTIME NOTIZIE Sport
Sport
19.10.2015 - 09:040
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Zeman, ecco il tuo Lugano

I bianconeri battono 3-1 il San Gallo e si ritrovano sopra la riga. Ottimo Bottani, che sblocca il risultato e regala l'assist a Culina per un gol davvero... zemaniano

LUGANO - Era vietato sbagliare per il Lugano di Zeman. Per quanto può apparire assurdo calcolando che l'allenatore bianconero è il boemo, a Cornaredo si affrontava i peggiori attacchi della Super League, e vincere col San Gallo era d'obbligo. La vittoria è arrivata, un convincente 3-1, che fa sorridere anche sul piano del gioco. La pausa pare infatti essere stata salutare al Lugano, che si è mostrato compatto in difesa e solido a metà campo, e finalmente ha creato e sfruttato davanti al portiere avversario. Il San Gallo, per contro, ha fatto poco per mettere in difficoltà i bianconeri, e questo aiuta certamente nel giudicare in modo positivo la tenuta della retroguardia di casa, ma probabilmente non è un caso che, dopo il 2-0, Zeman abbia sussurrato ai suoi collabori che finalmente quello è un gol come intende lui. Ad aprire le marcature e incanalare la gara sui binari giusti è stato Bottani, aiutato un po'dalla fortuna, ovvero dalla deviazione di un avversario in barriera sulla sua punizione. Ottima comunque la prova del furetto luganese, che ha sbagliato il raddoppio e poi lo ha servito a Culina, che arrivava in corsa. Il San Gallo non ha saputo reagire, e nelle poche circostanze in cui si è reso insidioso Russo, criticato alla viglia, si è fatto trovare pronto. Anzi, il pericolo maggiore è venuto da...Piccinocchi, che ha rischiato un'autorete. Nel finale, il Lugano ha trovato anche il terzo gol con Datkovic su cross di Culina, e ha anche incassato la rete della bandiera con Tafer nei recuperi. I bianconeri si ritrovano così tosti e zemaniani, e soprattutto sopra la linea. Che la riscossa sia cominciata? Nel post-gara, a causa di un malinteso nel far defluire i tifosi ospiti, ci sono state delle colluttazioni e due agenti e il responsabile della sicurezza bianconero Adriano Meoli sono stati leggermente feriti.
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
san gallo
gallo
zeman
san
culina
gol
bianconeri
© 2019 , All rights reserved