Risultati
27.11.2019
Champions UEFA
Zenit Saint Petersburg
 2 - 0 
fine
1-0
Lyon
Valencia
 2 - 2 
fine
1-1
Chelsea
Liverpool
 1 - 1 
fine
0-1
Napoli
Genk
 1 - 4 
fine
0-2
Red Bull Salzburg
Barcelona
 3 - 1 
fine
2-0
Borussia Dortmund
Slavia Praha
 1 - 3 
fine
1-1
Inter
Rb Leipzig
 2 - 2 
fine
0-1
Benfica
Lille
 0 - 2 
fine
0-1
Ajax
 
01.12.2019
Super League
Basilea
 3 - 0 
fine
2-0
Young Boys
Lugano
 1 - 0 
fine
0-0
Servette
Lucerna
 1 - 4 
fine
1-1
S.Gallo
 
06.12.2019
Challenge League
Sciaffusa
 0 - 0 
fine
0-0
Aarau
Serie A
Inter
 0 - 0 
fine
0-0
Roma
 
07.12.2019
Super League
Xamax
  
19:00
Lugano
Young Boys
  
19:00
Lucerna
Challenge League
Chiasso
  
17:00
Grasshopper
SC Kriens
  
17:30
Wil
Serie A
Atalanta
  
15:00
Verona
Udinese
  
18:00
Napoli
Lazio
  
20:45
Juventus
 
10.12.2019
Champions UEFA
Napoli
  
18:55
Genk
Red Bull Salzburg
  
18:55
Liverpool
Borussia Dortmund
  
21:00
Slavia Praha
Inter
  
21:00
Barcelona
Benfica
  
21:00
Zenit Saint Petersburg
Lyon
  
21:00
Rb Leipzig
Chelsea
  
21:00
Lille
Ajax
  
21:00
Valencia
 
ULTIME NOTIZIE Sport
Sport
22.06.2018 - 22:140

Mondiale: Capolavoro della Svizzera! Serbia battuta in rimonta e qualificazione vicinissima

Nella sfida della verità di mercoledì 27 giugno contro la Costa Rica potrebbe bastare il pareggio. Ma anche la vittoria del Brasile sulla Serbia garantirebbe l'accesso agli ottavi di finale

KALININGRAD – Pazzesco a Kaliningrad! Grazie a un secondo tempo ad alto livello, la Nazionale Svizzera di Vladimir Pektovic è riuscita a imporsi per 2-1 nei confronti della Serbia, compiendo così un grande passo avanti nel discorso qualificazione.

Eppure l'entrata in materia dei rossocrociati non è stato dei migliori. Già, perché al sesto minuto la formazione balcanica è passata in vantaggio grazie a un’inzuccata di Mitrovic che ha trafitto un incolpevole Sommer.

Ma la Svizzera non si è persa d’animo e grazie a forza, carattere, corsa e grinta ha saputo ribaltare il risultato al cospetto di una Serbia ben organizzata che ha fatto della fisicità la sua arma migliore.

Con l'ingresso in campo di Mario Gavranovic al 45’, Sommer e compagni hanno cambiato marcia. La ripresa è stata infatti principalmente di marca rossocrociata.

A suonare la carica alla formazione di Pektovic è stato Granit Xhaka con una conclusione tanto potente quanto precisa che si è andata a infilare alle spalle di Stojkovic.

Il pari ha letteralmente galvanizzato gli svizzeri che con il passare dei minuti si sono impossessati del pallino del gioco, pur rischiando qualcosina soprattutto quando Mitrovic non si è fatto trovare pronto su cross teso di Kolarov.

Alla fine l'ha spuntata chi ci ha creduto di più. Perché quando il triplice fischio del direttore di gara si avvicinava inesorabilmente è emersa la maggiore determinazione della Svizzera.

A regalare i tre punti fondamentali ai rossocrociati ci ha pensato Xherdan Shaqiri al 90' con un contropiede fulmineo, finalizzato con un preciso tocco che non ha lasciato scampo all’estremo difensore serbo.

La truppa di Pektovic vola quindi a 4 punti a braccetto con il Brasile con concrete possibilità di passare il turno.

Mercoledì 27 giugno la sfida della verità contro la Costa Rica. In caso di vittoria o pareggio sarà qualificazione, ma potrebbe bastare anche la vittoria dei pentacampioni contro la Serbia...
Potrebbe interessarti anche
Tags
serbia
svizzera
qualificazione
vittoria
pektovic
© 2019 , All rights reserved