Risultati
11.08.2019
Challenge League
Wil
 2 - 0 
fine
1-0
FC Stade Ls Ouchy
Vaduz
 0 - 1 
fine
0-0
Winterthur
 
13.08.2019
Champions UEFA
Qarabag
 0 - 2 
fine
0-1
Apoel
Rosenborg
 3 - 1 
fine
0-1
Maribor
Dynamo Kiev
 3 - 3 
fine
1-1
Club Brugge
FC Copenhagen
 1 - 1 
fine
1-1
0-0
0-0
6-7
Crvena Zvezda
Ferencvarosi Tc
 0 - 4 
fine
0-1
Dinamo Zagreb
Olympiakos Piraeus
 2 - 0 
fine
0-0
Istanbul Basaksehir
Ajax
 3 - 2 
fine
1-1
Paok
Lask Linz
 3 - 1 
fine
0-0
Basilea
Celtic
 3 - 4 
fine
0-1
Cfr 1907 Cluj
FC Porto
 2 - 3 
fine
0-3
Krasnodar
 
14.08.2019
Super League
Zurigo
 2 - 1 
fine
1-1
S.Gallo
 
20.08.2019
Champions UEFA
Cfr 1907 Cluj
  
21:00
Slavia Praha
Apoel
  
21:00
Ajax
Lask Linz
  
21:00
Club Brugge
 
24.08.2019
Serie A
Parma
  
18:00
Juventus
Fiorentina
  
20:45
Napoli
 
ULTIME NOTIZIE Sport
Sport
06.02.2019 - 09:000

Lo sport cambia. E l'addetto stampa rimprovera la stampa: "Si chiama Corner Arena"

Episodio particolare ieri, con il responsabile comunicazione del Lugano che ha ricordato come la pista non sia più la Resega. "Il significativo sforzo della Corner Banca merita la corretta visibilità"

LUGANO – Ah, questa nostalgia! Lo sport sta cambiando, inutile dirlo. Per molti, diventa meno romantico: magari i giocatori non sono più solo per la maglia bensì usano le squadre per la loro carriera, girano cifre importanti, ci sono meccanismi che da fuori è difficile vedere. Eppure, e chi scrive è appassionata di sport e lo può affermare, la magia dei propri colori non cambia.

Non conta se magari di locale resterà poco per riuscire a proseguire (pensiamo al Lugano e alla risposta che Renzetti dovrà dare a Novoselskiy), alla professionalizzazione che spoglia il valore della riconoscenza: quando si è allo stadio o in pista, l’amore è lo stesso.
Anche sul Lugano Hockey qualcuno parlava di un cambio di proprietà, ma Mantegazza ha prontamente smentito. Resta al comando, nulla cambia, malgrado si punti sempre in alto. Quel che è mutato, da un po’ di tempo, è il nome della pista. La Resega, come tutti la conoscevano, è divenuta Corner Arena.

Un omaggio (doveroso, forse, non sta a noi decidere) a chi si impegna finanziariamente in modo importante per permettere che la macchina organizzativa (la quale va oltre quel che si vede sul ghiaccio) bianconera possa portare tre o quattro volte la settimane le emozioni in pista.

Ma non a tutti la cosa va giù. Anzi. Per i duri e puri, rimane la Resega. Abituare un tifoso è difficile.

È curioso come anche noi della stampa spesso sbagliamo, in buona fede, forse per il poco tempo a disposizione dopo le partite, probabilmente per abitudine. E così spesso anche nelle cronache la pista viene chiamata Resega.

Tanto che, col solito modo garbato, l’addetto stampa del club bianconero ha dovuto ricordare ai giornalisti che “come noto, dallo scorso 1. maggio 2018 il teatro di gara delle partite casalinghe dell’Hockey Club Lugano non è più la Resega ma la Corner Arena. L’HCL desidera ringraziare in questa occasione tutti coloro che hanno recepito l’importanza di questo momento storico e che da subito o nel corso delle settimane e dei mesi hanno denominato correttamente nelle loro cronache e nei loro commenti la pista di ghiaccio dove Chiesa e compagni scendono sul ghiaccio per allenamenti e partite”.

C’è, appunto, un ma. “Purtroppo dobbiamo però osservare che l’abitudine, la sbadataggine, la … nostalgia o altre ragioni fanno sì che soprattutto nelle cronache radiofoniche e televisive la parola Resega faccia talvolta ancora capolino. Si può capire e, come ogni novità, anche questa necessita di tempo per essere digerita e assimilata”.

La nota prosegue: “Vorremmo tuttavia sensibilizzare tutti sull’importanza di dare il giusto nome alla pista di Lugano. Crediamo infatti che il significativo sforzo finanziario del Gruppo Cornèr Banca – tra l’altro un istituto bancario con sede a Lugano e che paga le imposte a Lugano e nel Canton Ticino – meriti la corretta visibilità”.

Perché lo sport è cambiato, come si conclude. “Sappiamo tutti che senza sponsor e partner commerciali lo sport ad alto livello ma anche quello a livello giovanile sarebbero confrontati con enormi difficoltà di sopravvivenza. Con conseguenze negative per tutte le parti che quotidianamente vivono di sport. Dalle società sportive stesse ai massmedia”.

Insomma, il cambiamento avanza e le società non possono che coglierlo. Le nostalgie ci stanno ma senza il futuro che arriva, nessuna squadra a livello professionistico potrebbe vivere. Piaccia o no, è così. Sempre più soldi? Sempre più businnes? Richieste sempre più pressanti per poter rimanere nel giro da parte dei vertici? Tutto, probabilmente. Allora, per fortuna che ci sono sponsor come Corner Banca che sostengono le compagini ticinesi, le quali nella realtà quotidiana faticano a trovare aiuti economici concreti. Dunque, la Resega resta nel cuore ma ora serve lo sforzo di ricordarsi che è la Corner Arena. Anche per noi giornalisti.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
corner
resega
lugano
sport
pista
corner arena
arena
stampa
sforzo
cronache
© 2019 , All rights reserved