Tribuna
03.10.2015 - 12:380
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Quale è la posizione del Governo sulle trattative con l’Italia?

Interrogazione di Pelin Kandemir Bordoli, capogruppo PS

“Le trattative con Roma sono superflue”, così si è espresso in un’ampia intervista sulla NZZ il presidente del Consiglio di Stato, Norman Gobbi. Proseguendo: “Anche perché l’accordo sui frontalieri non corrisponde a quanto si aspettava il governo ticinese”. Il Gruppo Socialista è sorpreso per queste affermazioni del presidente del Consiglio di Stato durante una trattativa tra i governi svizzero e italiano, che appaiono come posizioni del Governo ticinese. Appare anche, perlomeno ai nostri occhi, anomalo l’intervento del presidente del Consiglio di Stato in una trattativa che faticosamente il Consiglio Federale sta conducendo con il Governo italiano. Il gruppo socialista chiede chiarezza sulle vere posizioni del Consiglio di Stato in merito alle trattative con l’Italia: - Quanto espresso dal presidente del Governo è condiviso dal Consiglio di Stato? - In particolare è condivisa dal CdS l’affermazione che “l’accordo sui frontalieri non corrisponde a quanto si aspettava il governo ticinese”? E in caso affermativo: che cosa si aspettava il governo ticinese? - Quale è la posizione del Consiglio di Stato sulle trattative con l’Italia? - Come intende posizionarsi e quale è la strategia del Governo in merito all’accordo con l’Italia? Per il gruppo socialista Pelin Kandemir Bordoli
Potrebbe interessarti anche
Tags
consiglio
consiglio stato
stato
governo
trattative
italia
governo ticinese
presidente
ticinese
accordo
© 2019 , All rights reserved