Cagliari
3
Genoa
1
fine
(0-0)
SC Kriens
1
Grasshopper
2
fine
(1-0)
FEDERER R./ZVEREV A.
2
SHAPOVALOV D./SOCK J.
0
fine
(6-3 : 7-5)
Ambrì
2
Ginevra
3
fine
(1-0 : 1-2 : 0-0 : 0-0 : 0-1)
Berna
1
Bienne
2
fine
(0-1 : 1-0 : 0-0 : 0-0 : 0-1)
Langnau
5
Zugo
3
fine
(2-1 : 1-2 : 2-0)
Zurigo
5
Losanna
0
fine
(1-0 : 4-0 : 0-0)
Cagliari
SERIE A
3 - 1
fine
0-0
Genoa
0-0
PEDRO JOAO
39'
 
 
1-0 SIMEONE GIOVANNI
46'
 
 
 
 
73'
SAPONARA RICCARDO
 
 
83'
1-1 KOUAME CHRISTIAN
 
 
84'
1-2 ZAPATA CRISTIAN
2-2 PEDRO JOAO
87'
 
 
39' PEDRO JOAO
46' 1-0 SIMEONE GIOVANNI
SAPONARA RICCARDO 73'
KOUAME CHRISTIAN 1-1 83'
ZAPATA CRISTIAN 1-2 84'
87' 2-2 PEDRO JOAO
Venue: Sardegna Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 16,233.
History: 15W-12D-13W.
Goals: 54-53.
Age: 27,6-26,4.
Sidelined Players: CAGLIARI CAGLIARI - Radja Nainggolan (Calf), Paolo Farago (Knee), Alessio Cragno (Shoulder), Leonardo Pavoletti (Cruciate Ligament).
GENOA - Stefano Sturaro (Cruciate Ligament).
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
SC Kriens
CHALLENGE LEAGUE
1 - 2
fine
1-0
Grasshopper
1-0
1-0 ABUBAKAR ASUMAH
8'
 
 
 
 
63'
1-1 SUBOTIC DANIJEL
 
 
69'
1-2 NJIE ALLEN
8' 1-0 ABUBAKAR ASUMAH
SUBOTIC DANIJEL 1-1 63'
NJIE ALLEN 1-2 69'
Venue: Ground Stadion Kleinfeld, Kriens.
Turf: Natural.
Capacity: 5,360 (540 seated).
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
FEDERER R./ZVEREV A.
2 - 0
fine
6-3
7-5
SHAPOVALOV D./SOCK J.
6-3
7-5
LAVER CUP
LAVER CUP MEN DOUBLES
Team Europe - Team World 3-1.
Match 4.
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
Ambrì
LNA
2 - 3
fine
1-0
1-2
0-0
0-0
0-1
Ginevra
1-0
1-2
0-0
0-0
0-1
1-0 ZWERGER
2'
 
 
 
 
22'
1-1 LE COULTRE
2-1 FORA
29'
 
 
 
 
30'
2-2 MAILLARD
2' 1-0 ZWERGER
LE COULTRE 1-1 22'
29' 2-1 FORA
MAILLARD 2-2 30'
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
Berna
LNA
1 - 2
fine
0-1
1-0
0-0
0-0
0-1
Bienne
0-1
1-0
0-0
0-0
0-1
 
 
15'
0-1 KREIS
1-1 UNTERSANDER
32'
 
 
KREIS 0-1 15'
32' 1-1 UNTERSANDER
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
Langnau
LNA
5 - 3
fine
2-1
1-2
2-0
Zugo
2-1
1-2
2-0
 
 
7'
0-1 SIMION
1-1 HUGUENIN
15'
 
 
2-1 SCHILT
17'
 
 
 
 
21'
2-2 ALBRECHT
3-2 KUONEN
23'
 
 
 
 
39'
3-3 MCINTYRE
4-3 PESONEN
52'
 
 
5-3 PESONEN
60'
 
 
SIMION 0-1 7'
15' 1-1 HUGUENIN
17' 2-1 SCHILT
ALBRECHT 2-2 21'
23' 3-2 KUONEN
MCINTYRE 3-3 39'
52' 4-3 PESONEN
60' 5-3 PESONEN
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
Zurigo
LNA
5 - 0
fine
1-0
4-0
0-0
Losanna
1-0
4-0
0-0
1-0 PEDRETTI
10'
 
 
2-0 BALTISBERGER
29'
 
 
3-0 SIMIC
32'
 
 
4-0 BODENMANN
33'
 
 
5-0 BODENMANN
40'
 
 
10' 1-0 PEDRETTI
29' 2-0 BALTISBERGER
32' 3-0 SIMIC
33' 4-0 BODENMANN
40' 5-0 BODENMANN
Ultimo aggiornamento: 20.09.2019 22:37
Cronaca
09.06.2017 - 20:000
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Le storie di TicinoLibero: la mamma espulsa lotta ancora. Ha un lavoro, ma non basta. "Sono disperata"

La donna, ucraina, era stata lasciata dal compagno da cui ha avuto il figlio 11enne. A gennaio, dopo una battaglia legale, avrebbe dovuto andarsene dal paese. Ecco cosa è successo nel frattempo

2 anni fa La mamma ha ottenuto una proroga fino a luglio. Il dramma del figlio, «pensa sia colpa sua...»
2 anni fa «Tradita dal mio ex e dalle autorità, che ritenevo essere la forza della Svizzera. E ora devo lasciare mio figlio».
LUGANO – Era metà gennaio quando in redazione arrivò l’email di una mamma disperata: entro pochi giorni avrebbe dovuto lasciare la Svizzera, e soprattutto il figlio di 11 anni, avuto con uno svizzero.

La donna, ucraina, ci raccontò la sua storia. Aveva conosciuto quello che riteneva essere l’uomo della sua vita, che però non l’aveva sposata, nemmeno dopo la nascita del bambino. Ci aveva detto di credere che la sua fosse una famiglia felice, ed era rimasta a casa ad accudire il figlio. Finché il compagno aveva cominciato a non tornare da lei: la tradiva, con quella che è l’attuale compagna, da cui ha avuto un altro figlio.

Nonostante il dolore, la nostra protagonista si era fatta forza, per il bambino, definito “il mio unico amore”. Il padre aveva chiesto e ottenuto la custodia, ma il ragazzino stava quasi sempre con la madre. Dopo un periodo in assistenza, aveva trovato qualche lavoro, per esempio come barista.

Ma alla scadenza del permesso B era iniziato il vero dramma. Il padre del bambino non aveva più voluto fare da garante, e dopo due anni di battaglia a gennaio avrebbe dovuto lasciare la Svizzera.

Ci occupammo del caso, era oltretutto un periodo in cui si parlava spesso di famiglie divise, era in atto la querelle fra Bertoli che puntava il dito sulla possibilità di ottenere il rinnovo solo per chi poteva permetterselo e Gobbi che chiamava in causa la giustizia. A difesa della donna era scesa in campo anche Lisa Bosia Mirra, la deputata socialista. Grazie, un po’, a noi, ai legali e a una dottoressa che aveva certificato quanto facesse star male la donna lasciare il figlio, aveva ottenuto una proroga fino a giugno.

Giugno è arrivato, e l’abbiamo contattata per sapere che cosa ne è stato di lei. È ancora in Svizzera, ma la vicenda è ben lontana dall’essere chiusa. La nuova data in cui dovrebbe lasciare il paese è il 15 luglio.

Presto si rivolgerà a un avvocato sociale. Qualcosa nella sua vita è cambiato, ha trovato un lavoro che le permetterebbe di mantenere lei e il figlio. La custodia del ragazzino è sempre del padre, anche se l’11enne passa due giorni più le vacanze con la madre.

E fra un mese e qualche giorno rischia di doverla lasciare. Quando ci raccontò la sua storia, ci colpì quanto disse sul ragazzino: “è arrabbiato col mondo intero, crede che sia colpa sua quanto sta accadendo”. Un vero dramma per un bambino e una mamma.

Adesso la donna ci dice che il ragazzino non sa nulla della data che si avvicina, e la sua speranza è di risolvere tutto senza che lui scopra il tutto. “Ma sono realmente disperata e in crisi”, si sfoga.

Una vicenda infinita, che abbiamo aggiornato a distanza di cinque mesi, e che continueremo a seguire.
Potrebbe interessarti anche
Tags
figlio
donna
ragazzino
lavoro
mamma
bambino
gennaio
padre
svizzera
© 2019 , All rights reserved