Cronaca
02.02.2018 - 12:020
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Scandalo in casa anziani, arrestati direttore e vice direttrice della Tusculum di Arogno

Il 60enne cittadino svizzero domiciliato nel Mendrisiotto e la 44enne cittadina svizzera domiciliata nel Luganese si sarebbero appropriati di fondi di pertinenza del datore di lavoro e avrebbero falsificato la contabilità per mascherare le malversazioni

AROGNO - Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che ieri sono stati arrestati un 60enne cittadino svizzero domiciliato nel Mendrisiotto e una 44enne cittadina svizzera domiciliata nel Luganese.

L'uomo, direttore di una casa anziani del Luganese (si tratta della Tuscolum di Arogno) e la donna, vice direttrice della struttura, sono accusati di essersi appropriati di fondi di pertinenza del datore di lavoro e di averne falsato la contabilità per mascherare le malversazioni.

Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di appropriazione indebita, amministrazione infedele, falsità in documenti e truffa.

L'Ufficio degli anziani e delle cure a domicilio e l'Ufficio del medico cantonale, tempestivamente coinvolti, confermano che le premesse di sicurezza e di qualità della presa in carico degli ospiti sono sempre state garantite e continueranno a esserlo, col supporto e la collaborazione della direzione sanitaria e del Consiglio di Fondazione della Casa anziani.

L'inchiesta è coordinata dal Procura tore pubblico Andrea Balerna.
Potrebbe interessarti anche
Tags
casa
arogno
casa anziani
vice
vice direttrice
direttore
luganese
© 2019 , All rights reserved