Cronaca
19.02.2018 - 14:530
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Una banda che stava per assaltare una gioielleria di lusso. La maxi operazione della Polizia ferma quattro persone

Il gruppo di rapinatori, come ha poi comunicato la Polizia, è legato ai Pink Panthers, note per le rapine spettacolari in gioiellerie di tutto il mondo. Sono state trovate anche delle armi cariche: i malviventi erano pericolosi, sono due croati, un bosniaco e un serbo, tutti residenti all'estero

LUGANO - Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e la Polizia della città di Lugano comunicano che questa mattina a Lugano sono state arrestate quattro persone nell'ambito di un apposito dispositivo repressivo di polizia.

Si tratta di un 37enne cittadino croato, di un 38enne cittadino bosniaco, di un 39enne cittadino croato e di un 41enne cittadino serbo, tutti residenti all'estero.

I fermi sono legati alla banda di rapinatori, in particolare formata da ex militari provenienti dai Balcani, denominata "Pink Panthers", nota per le rapine spettacolari in gioiellerie di tutto il mondo.

L'azione preventiva della polizia, supportata anche dal sistema di videosorveglianza cittadino, ha infatti permesso di sventare una rapina ai danni di una gioielleria nel centro di Lugano.

Nel corso dell'operazione sono pure state sequestrate delle armi cariche a dimostrazione della pericolosità e determinazione dei malviventi nel voler colpire in città. L'ipotesi di reato nei confronti degli arrestati è di tentata rapina.

L'inchiesta, coordinata dal Procuratore pubblico Paolo Bordoli, prosegue anche con l'obiettivo di chiarire l'eventuale coinvolgimento degli arrestati in altri atti criminali simili avvenuti nel recente passato sia in Ticino sia all'estero, essendo il gruppo attivo a livello internazionale. Al momento non saranno rilasciate ulteriori informazioni sull'indagine.
Potrebbe interessarti anche
Tags
polizia
banda
estero
operazione
gioielleria
quattro persone
© 2019 , All rights reserved