Cronaca
07.05.2018 - 17:160
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Gioielli, orologi, vestiti nascosti in macchina. Fermati due presunti ladri, avevano con sé anche cacciaviti e oggetti da lavoro

Si tratta di un 37enne cittadino italiano e di un 39enne cittadino croato, entrambi residenti in Italia, e i furti sarebbero stati compiuti nel Sottoceneri. Il fermo è avvenuto giovedì scorso alle 21.15 a Pedrinate, si cerca di capire se hanno rubato da qualche altra parte in Ticino

PEDRINATE - l Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di Confine comunicano che giovedì 3 maggio 2018 verso le 21:15 a Pedrinate sono stati arrestati un 37enne cittadino italiano e un 39enne cittadino croato, entrambi residenti in Italia, per furti nel Sottoceneri.

Il fermo dei due uomini, che si trovavano a bordo di una vettura con targhe italiane, è stato effettuato dalle Guardie di confine nei pressi del valico di Pedrinate a seguito di un’attività investigativa condotta dalla Polizia cantonale.

La successiva perquisizione della vettura, effettuata dal Gruppo Specialisti Visite delle Guardie di confine, ha permesso di  rinvenire, occultati nel veicolo, oggetti di dubbia provenienza tra cui gioielli, un orologio e diversi capi d’abbigliamento. Sono inoltre stati trovati e sequestrati alcuni cacciaviti e guanti di lavoro.

Il 37ennne e 39enne sono poi stati interrogati e arrestati da agenti della Polizia cantonale e denunciati al Ministero pubblico per ripetuto furto, ripetuto danneggiamento, ripetuta violazione di domicilio e entrata, partenza o soggiorno illegali.

L’inchiesta, coordinata dal Procuratore pubblico Roberto Ruggeri dovrà ora stabilire se i due uomini hanno effettuato eventuali altri furti in Ticino. La carcerazione preventiva è già stata confermata dal Giudice per i provvedimenti coercitivi.
Potrebbe interessarti anche
Tags
pedrinate
39enne
gioielli
guardie
oggetti
furti
polizia cantonale
guardie confine
polizia
lavoro
© 2019 , All rights reserved