Economia
23.01.2019 - 20:420

Via da Cadempino, ecco... Locarno. I movimenti della Kering in Ticino. 122 collaboratori vanno in Italia

Solo sei persone non hanno accettato il trasferimento nelle sedi di Novara, Milano e Firenze. Intanto a Locarno sono stati affittati gli spazi dell'ex Pramac, verranno creati 35 posti di lavoro

CADEMPINO/LOCARNO – La Kering se è ne è andata da Cadempino ma per molti suoi dipendenti l’avventura non è finita. Stando a TeleTicino, infatti, ben 122 hanno accettato di trasferirsi nelle sedi italiane, tra Milano, Novara e Firenze.

Manterranno lo stipendio svizzero, e avranno diritto a quasi 6'000 franchi di indennizzo forfettario.

Quattro sono le persone che hanno trovato una soluzione interna, mentre sei non se la sono sentita di andare in Italia e riceveranno 6 mensilità nel caso in cui siano disposti ad allungare il periodo di preavviso fino al 31 maggio 2019.

Contemporaneamente, però, fa sapere liberatv, la Kering non lascerà il Ticino. ha infatti affittato gli spazi della ex Pramac, vuoti da quando essa è fallita sette anni fa, a Locarno. Lo ha confermato al portale il vicesindaco, Paolo Caroni, responsabile del Dicastero promovimento economico. “Siamo stati contattati dalla direzione del gruppo e abbiamo coordinato le relative procedure amministrative. Per Locarno è una notizia molto positiva: finalmente si è trovata una soluzione per rioccupare uno stabile dismesso da troppo tempo, e dalle nostre prime proiezioni l’arrivo di questa azienda porterà al Comune benefici rilevanti dal profilo fiscale”.

I posti di lavoro creati saranno 35.

8 mesi fa La moda se ne va, comincia la dieta. A Cadempino su il moltiplicatore, e pagano tutti
1 anno fa Luxury Good International, il centro logistico ticinese sospettato di essere al centro di una maxi evasione fiscale da 2,5 miliardi di euro. Scattano le interrogazioni di Durisch e Pronzini
Tags
locarno
kering
cadempino
ticino
italia
© 2019 , All rights reserved