Economia
19.08.2020 - 18:160

Cattaneo lascia la Tamaro SA. "C'è un po' di nostalgia ma adesso c'è un patrimonio di un valore inestimabile che rimarrà per l'eternità"

Dopo quelle dalla City Carburoil, nuove dimissioni per il Consigliere Nazionale liberale, che sedeva nel CdA da 22 anni e ne era presidente da 18

RIVERA  – È rivoluzione nella vita lavorativa di Rocco Cattaneo. Qualche mese fa il Consigliere Nazionale aveva rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di amministratore delegato della City Carburoil dopo 30 anni, dicendo di volersi dedicare a nuovi progetti imprenditoriali, adesso ha deciso di lasciare anche la Tamaro SA.

Da 22 anni sedeva nel Consiglio di Amministrazione, da 18 era presidente. Rimarrà attivo nel settore turistico come presidente del CdA dello Splash e Spa.

“Negli anni sessanta ho avuto il privilegio di assistere in prima persona a come è nata la scintilla che ha dato vita a quello che vediamo, un’idea nata dalla fantasia, dal coraggio e dall’intraprendenza di mio padre con il sostegno incessante di mia madre”, ha ricordato con emozione. Negli anni, sono arrivati lo Splash, appunto, e la  Cappella Santa Maria degli Angeli di Mario Botta.

Cattaneo non nasconde un po’ di nostalgia. “Mi consola però il fatto che l’Alpe Foppa, con il suo magnifico contesto naturale e la Cappella Santa Maria degli Angeli, costituiscono un patrimonio di un valore inestimabile, che appartiene a tutti noi. E che rimarrà per l’eternità”, ha sottolineato.

A portare avanti i progetti ci saranno alcuni suoi parenti: il fratello Luca, con la moglie Diana e i figli Laura e Nicola.

© 2020 , All rights reserved