Sanità
03.05.2019 - 11:520

EOC e Cardiocentro, dopo le battaglie (forse) il disgelo

I due enti hanno inviato una missiva congiunta al Consiglio di Stato, in cui chiedono un incontro col Governo (che gestisce il dossier, non più assegnato al solo DSS). L'EOC auspica "la ripresa di un dialogo costruttivo"

LUGANO – Dopo tanta tensione, forse arrivando un disgelo tra EOC e Cardiocentro. L’iniziativa di Grazie Cardiocentro e il passaggio dell’ospedale del cuore nel pubblico sarà uno dei temi della legislatura, l’ha ricordato anche ieri Franscella nel suo discorso come presidente del Legislativo.

Non si è vicini alla soluzione, assolutamente, però quanto meno i due enti paiono disposti a dialogare, se sinora si erano dati battaglia. Infatti, al Consiglio di Stato è arrivata una missiva congiunta di Cardiocentro e EOC in cui si chiede un incontro col Governo che, ricordiamolo, ha deciso di gestire in toto il dossier e non lasciarlo solo nelle mani del DSS.

I contenuti della lettera non sono noti, però l’Ente Ospedaliero Cantonale auspica la ripresa “di dialogo costruttivo, in completa trasparenza e nell'interesse della sanità ticinese”.

4 mesi fa Il PS: "Situazione con contorni sempre più opachi e preoccupanti. Governo e Gran Consiglio, intervenite!"
4 mesi fa La difesa di Bobbià. "Pagani prima mi ha chiesto aiuto, poi ci ha votato contro alla prima occasione"
4 mesi fa Un deputato non rieletto e l'sms: "Il tuo no all'iniziativa del Cardio non ti sarà indolore"
4 mesi fa "Il Cardiocentro non ha dato soldi a De Rosa né a nessun candidato"
5 mesi fa Sanvido aveva fatto marcia indietro: "Possiamo chiuderla qui". E sui social insiste... con gli sms!
5 mesi fa Sanvido, il Cardio: "Verificheremo se l'sms fosse condiviso dai vertici". Regazzi: "Avrebbe dovuto dimettersi"
Potrebbe interessarti anche
Tags
cardiocentro
eoc
disgelo
© 2019 , All rights reserved