Estero
18.07.2020 - 12:090

L'hanno preso! Alla fine il Rambo della Foresta Nera è stato arrestato

L'uomo s era dato alla macchia, era definito molto pericoloso e per precauzione erano state chiuse scuole, asili e piscine nella vicina città. Ci sono voluti 440 agenti, telecamere e elicotteri per rintracciarlo

GERMANIA – Ci sono voluti diversi giorni e en 440 poliziotti per stanare e catturare colui che era stato definito Rambo della Foresta Nera. L’uomo, un 31enne con precedenti di simpatie naziste e antisemite, un curriculum che parlava di possesso di esplosivi, materiale di pornografia infantile sul cellulare, ferimento di un’ex fidanzata con una balestra (per cui era già stato condannato a qualche anno di carcere), si era nascosto nella foresta vicino a Oppenau (Baden-Württemberg), a circa 40 chilometri da Strasburgo.

Viveva, da quando era stato sfrattato dal suo appartamento, in una capanna, dove coltivava ortaggi e costruiva sculture di legno da vendere. Aveva lasciato a una coppia di ristoratori un manifesto in cui accusava la vita di città di essere meccanicizzata, in opposizione a quella nella natura.

Le forze dell’ordine lo avevano ritenuto pericoloso ed avevano addirittura fatto chiudere asili, scuole e piscine e alla popolazione era stato chiesto di evitare a foresta e di non assumere comportamenti da eroe in caso di rintracciamento.

Il 31enne il 12 luglio era stato visto camminare con una balestra in città, quando si è cercato di arrestarlo è fuggito nella foresta e ha disarmato quattro agenti che lo inseguivano, dandosi poi alla macchia in una zona piena di grotte e nascondigli, che evidentemente conosceva bene.

Per rintracciarlo sono stati usati elicotteri e telecamere, finalmente la buona notizia: "L'uomo di 31 anni è stato arrestato e sono state sequestrate quattro armi da fuoco", ha detto la polizia. A quanto pare, si trovava a meno di tre chilometri dalla città.

Per la zona finisce così un incubo.

© 2020 , All rights reserved