ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
06.12.2021 - 22:310
Aggiornamento: 10.12.2021 - 17:48

Calci in testa e minacce di morte, "mio figlio è vivo per miracolo"

"Quando era per terra urlavano di ammazzarlo. C'era gente che riprendeva. E adesso voglio il video". La sera stessa un'altra rissa

LOCARNO – Scene da far west a Locarno, la notte tra sabato e domenica. Il racconto di quanto successo è affidato alla ricostruzione della madre di un 18enne, pestato quasi a morte da un gruppo di dieci ragazzi. "Ho appena ricevuto il regalo più bello di Natale – scrive –: la vita di mio figlio".

"Ha appena compiuto 18 anni ed è stato pestato quasi a morte in centro Locarno. Mio figlio è stato pestato come un cane da dieci ragazzi incappucciati, delinquenti e bastardi e vigliacchi. Hanno mirato solo alla testa e quando era per terra urlavano di ammazzarlo. È vivo per miracolo. Sarebbe stato il secondo Damiano Tamagni".

Poi l'appello. "Vogliamo fermare questo? Bene. Ho bisogno il vostro aiuto", scrive sui social. "Tanti dei vostri figli erano lì e nessuno ha fatto nulla. Chi per paura e chi perché arrivato tardi. Dobbiamo unirci tutti e denunciare. Ho bisogno che fate passaparola e mi fate avere il video del pestaggio perché c'era gente che filmava. Ogni informazione è preziosa".

La sera stessa – scrive un'altra mamma sui social –, un altro giovane è stato riempito di pugni in faccia da una gang che ha agito incappucciata e affamata di sangue. Tanti i commenti di indignazione sui social. Al momento, non è dato sapere se gli autori del pestaggio sono stati identificati. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
miracolo
testa
morte
figlio
ammazzarlo
terra urlavano
sera stessa
urlavano
gente
altra
© 2022 , All rights reserved