ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
06.07.2022 - 12:290

Conferenza sull’Ucraina, la Polizia cantonale: “Esperienza positiva per la sicurezza”

Una gestione attenta e responsabile ha permesso di garantire la sicurezza delle personalità e delle zone sensibili in un evento di portata internazionale, consolidando aspetti operativi già presenti. Minimi i disagi a cittadinanza e viabilità

BELLINZONA -  Sul piano della sicurezza è da ritenersi positivo il bilancio della “Ukraine Recovery Conference”, tenutasi a Lugano il 4 e il 5 luglio scorsi. Il dispositivo appositamente pianificato e messo in atto per questo importante evento di respiro internazionale ne ha saputo garantire lo svolgimento regolare. Anche per quanto riguarda l’impatto sulla popolazione, i disagi sono risultati contenuti. La collaborazione con i diversi partner della sicurezza è stata fondamentale e il bagaglio di esperienze accumulato in questa occasione sarà prezioso per il prossimo futuro. La URC 2022 ha rappresentato un banco di prova importante per tutte le persone impegnate, a vari livelli e con i rispettivi compiti e competenze, nel lavoro di sicurezza delle personalità e delle zone sensibili. 

“Grazie a una preparazione accurata e alla collaborazione con i numerosi partner (fedpol, polizie comunali, Esercito, Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini, Polizia dei trasporti, Protezione civile, sicurezza privata) – si legge nel comunicato diramato oggi dalla Polizia cantonale - il bilancio complessivo al termine dell’operazione è da ritenersi positivo.

I preparativi, iniziati negli scorsi mesi, hanno trovato concretezza in un dispositivo pronto ad adattarsi alle diverse variabili. L’impatto sulla popolazione e i problemi legati al traffico si sono rivelati minimi. Questo anche grazie a una comunicazione puntuale fatta attraverso l’invio di lettere alla popolazione, la creazione di un sito internet dedicato, contenente tutte le informazioni più rilevanti sull’organizzazione della Conferenza, e l’istituzione di una helpline telefonica, che durante la sua attivazione ha gestito oltre 600 chiamate”.

Limitati i disagi al traffico: già nella serata di martedì la viabilità cittadina è stata completamente ripristinata, come pure tutte le linee di trasporto dei mezzi pubblici. L'Esercito, per il tramite delle Forze aeree, ha garantito un servizio di polizia aerea e una sorveglianza rafforzata dello spazio aereo in cooperazione con partner internazionali: durante l'impiego URC 2022 non si sono registrate violazioni in tal senso.

Insomma, l’impegno per la sicurezza dell’URC 2022 ha messo in luce una gestione attenta e capace di garantire la sicurezza per un evento di portata internazionale nel rispetto anche delle esigenze di tutte le parti. Allo stesso tempo, la gestione del dispositivo ha permesso di consolidare aspetti operativi già presenti.

Potrebbe interessarti anche
Tags
sicurezza
polizia cantonale
conferenza
polizia
gestione
evento
disagi
ucraina
portata internazionale
urc
© 2022 , All rights reserved