ULTIME NOTIZIE News
Mixer
22.09.2023 - 10:020

Meneguzzi contro XFactor: "Le mie ragazze sfottute perchè svizzere"

Il cantante torna a tuonare sui social, attaccando il programma e i suoi giudici: "Un tritacarne. Morgan diventa un Papaboys. Fedez dice che queste ragazze non fanno un c---o e sembra che stai trattando la pace con la Russia"

MENDRISIO - Paolo Meneguzzi è stato uno dei protagonisti dell'estate sulla scena musicale con i suoi strali verso chi scrive testi a suo avviso non adatti a ragazzini, il rap su tutti, e ora torna a farsi sentire con forza sui social per criticare ancora una volta il sistema musica, questa volta prendendo di mira XFactor. Ha assistito a una puntata, dove accompagnava un gruppo do ragazzine della sua scuola, la Pop Music School, e non ha apprezzato l'atteggiamento dei giudici, tanto da scrivere in una lettera indirizzata alla redazione "mi vergognavo di fare questo lavoro e di crederci tanto, e non mi vergognavo per i cantanti ma per i giudici".

Spiega di essere stato tra il pubblico quando è avvenuto un episodio poco edificante, ovvero Morgan che tratta male Ambra, per "supportare una band della mia scuola, le Ragazze Punk, composta da 4 ragazze 16enni. I giudici hanno deciso di massacrarle senza motivo, semplicemente perché proponevano un pop leggero. Quindi puoi proporre pop leggero, tipo Disco Paradise, a 40 anni, ma a 20 no?".

Passa a descrivere il comportamento di ogni giudice: "Poi Ambra, che le giudica deridendole...sembra una barzelletta! Le ha definite come le Lollipop (a sfottò), ha criticato le coreografie come se lei in passato fosse stata Michael Jackson! Ma lei non ha iniziato mica in quel genere?" 

Quindi? "Fedez, il “Signor Disco Paradise”, che giudica il testo da cima a fondo, come se fosse Paul McCartney. Senza considerare le allusioni di vario genere di tutti i giudici che si sono permessi di insinuare che queste ragazze nella vita non fanno un caz*o. Le Ragazze Punk escono di casa la mattina alle 7 e ritornano a mezzanotte, se va bene, per studiare musica e per riuscire a coniugare liceo, arte, canto e ballo. Ma i giudici sono arrivati persino a sfottere la loro provenienza geografica, come se in Svizzera non potessero nascere talenti e soprattutto sfottendo gli Svizzeri. E perché? Potevano dar loro dei consigli, dir loro che forse sono ancora acerbe, ci poteva stare, ma hanno scelto di massacrare delle minorenni, proprio come un’altra ragazza che ha proposto Toxic di Britney Spears. Un'esibizione che ha provocato la reazione di Morgan che ha affermato, leggete bene, che lei è “l'esempio di ciò che lui non vuole vedere!”. Toxic è soltanto una canzone d’amore, non un inno alla vita tossica. Tutto a un tratto Morgan mi diventa un Papaboys ed è sparita per 20 secondi la sua proverbiale conoscenza musicale? Cioè spiegatemi che gusto c’è a prendersela con delle ragazze sognatrici e in più minorenni?".

Per poi ampliare il discorso: "Non credete che X Factor abbia perso ogni sensibilità? Vedere distruggere i sogni dei ragazzi è terribile, mi fa provare vergogna nel fare ancora questo lavoro. Perché devo usare il mio tempo per i ragazzi a lavorare sui loro sogni? Provo vergogna nel ripetergli ogni giorno che bisogna crederci e che bisogna sognare. Fanno uno show a qualunque costo, anche a costo di lasciare indietro un gruppo di minorenni che studiano musica. Quando 2 giudici su 4 non sanno suonare nemmeno il campanello di casa! Al posto di tutelare chi ancora sogna e studia, questi pensano all’opportunità di far diventare virale, per qualche motivo, una loro uscita che invece è deprimente. Per questo ho scritto anche alla redazione di X Factor (la lettera integrale è di seguito) quando me ne sono andato a causa della frustrazione e della pena per i giudici. Chissà se ora faranno vedere le Ragazze Punk, o avranno capito di avere un tantino esagerato? I giovanissimi di oggi al giudizio, alle parole, soprattutto le ragazze, sono molto sensibili. Ma chi se ne frega giusto? Bisogna diventare virali a qualunque costo!
Poveri noi…".

Meneguzzi ha scritto alla redazione del programma, ecco il testo che riporta integralmente, con toni forti e decisi. ""Ti ringrazio tanto per tutto. Ma purtroppo quello che ho visto l’altro giorno non mi è proprio piaciuto. Malgrado voi siate tutti gentili e super ospitali, disponibili sempre, l’impostazione che hanno dato al programma è veramente squallida e tendenziosa. La musica è una cosa diversa, bella, e i sogni dei ragazzi sono il motivo per cui nasce cultura, interesse, studio e voglia di vivere. Distruggere i sogni dei giovani ragazzi, che credono grazie a Dio in qualcosa, che amano qualcosa, che lottano per qualcosa di reale o irreale, in un mondo dove vince l’inutilità, dai testi proprio di Fedez che per di più giudica i testi. Mamma mia. E mi spiace che quell’inutilità sia dimostrata dalla superficialità e dall’ego smisurato dei giudici di X Factor. Per questo non funziona. Non funzionerà mai uno spettacolo nel quale a prescindere bisogna massacrare i giovani che propongono un’arte, come quella della musica e del pop, e devono far felici le persone, farle sorridere e non piangere. Vedere i giovani massacrati non fa né ridere né piangere. Fa pena. Pena per chi lo provoca".

"C’era di tutto, decisioni a caso, prese in giro, addirittura metafore di vita inopportune verso ragazzi dei quali neanche sanno il vissuto, meno che critiche oggettive, sulla voce, sulla musica, consigli di qualsiasi tipo che possano aiutare un giovane a capire il perché, sempre soggettivo, può sbagliare o potrebbe far meglio. Un brutto spettacolo vedere minorenni che escono piangendo, e non solo le punk, che grazie a Dio avevo avvisato, ma altri diversi, sentire i giudici che litigano tra di loro, che Morgan tratta male una donna davanti a tutti, con tutte le violenze che succedono, che Fedez sembra di più stia trattando la pace con la Russia che una cosa bella come un contest di canto. È tremendo e me ne sono dovuto andare via perché veramente mi vergognavo di fare questo lavoro e di crederci tanto, e non mi vergognavo per i cantanti ma per i giudici. Così, è un’occasione persa per i ragazzi e spiegami se verrà rifatto, con quale coraggio posso mettere un giovane che studia, un’altra volta davanti a quel tipo di giudici. Ciao, grazie a te comunque e allo staff. Le ragazze erano felici, finché non sono entrate in quel tritacarne", termina. 

La redazione o i singoli giudici gli risponderanno? 

Potrebbe interessarti anche
Tags
xfactor
ragazze
ragazzi
giudici
fa
musica
fedez
morgan
factor
meneguzzi
© 2024 , All rights reserved