Politica
21.09.2017 - 09:500
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Cena da 150 euro a Bormio, prosciolta la funzionaria del DSS compagna di Fiorenzo Dadò. Noseda ha interrogato il responsabile della Argo1 e ha firmato un decreto di abbandono

Ieri il procuratore generale John Noseda ha firmato il decreto di abbandono nei confronti della funzionaria del Dipartimento sanità e socialità che settimana scorsa era stata sentita come indagata per la vicenda della Argo1

LUGANO - Ieri il procuratore generale John Noseda ha firmato il decreto di abbandono nei confronti della funzionaria del Dipartimento sanità e socialità che settimana scorsa era stata sentita come indagata per la vicenda della Argo1. Si tratta della compagna del presidente del PPD, Fiorenzo Dadò, e del caso della cena in un hotel di Bormio offerta alla coppia dal titolare dell’agenzia di sicurezza. La notizia è stata riportata oggi dalla RSI.

Noseda ha emesso la sua decisione dopo avere interrogato, martedì pomeriggio, il titolare dell’agenzia di sicurezza. Quest’ultimo, nell’ottobre del 2014,  riservò la camera d’albergo per la coppia e offrì una cena da 150 euro.
Venerdì la procuratrice capo Fiorenza Bergomi aveva interrogato la donna come imputata, ipotizzando il reato di accettazione di vantaggi. Lo stesso giorno Noseda aveva però scritto al Governo informandolo che non erano emersi elementi di rilevanza penale.

Potrebbe interessarti anche
Tags
noseda
abbandono
funzionaria
cena
argo1
decreto
bormio
fiorenzo
euro
firmato decreto abbandono
© 2019 , All rights reserved