Politica
24.05.2018 - 13:200
Aggiornamento 19.06.2018 - 15:43

Pronzini denuncia il presidente del FUD. "Il Municipio ci ha impedito, anche utilizzando le forze dell'ordine, di dire la nostra"

Pesanti affermazioni del deputato MPS, che ritiene che i rappresentanti della sua lista non sono mai potuti intervenire durante assemblee estive dei dipendenti comunali. La denuncia riguarda le dichiarazioni di Versi, secondo cui lo stesso Pronzini avrebbe minacciato dei membri del FUD

4 mesi fa Pronzini non cambia idea. "La denuncia non mi preoccupa. Anzi, ne potrebbe partire una mia. Siamo gli unici a difendere i dipendenti del comune, altro che apostrofarli..."
4 mesi fa Pronzini denunciato per il comportamento verso gli agenti! E non sarebbe la prima volta in cui agisce in questo modo
4 mesi fa "Raglio d'asino non sale in cielo. Non ho insultato nessuno". Pronzini smentisce e attacca, "l'MPS non sta al gioco, questo è nulla rispetto a ciò che mi attendo"
BELLINZONA -  Il tutto partì da un’interrogazione del liberale Fabio Käppeli, che accusava Matteo Pronzini di essersi comportato male con degli agenti di Polizia. Lui non se ne era mai preoccupato, affermando che “raglio d’asino non sale in cielo” e che fossero le uniche argomentazioni in possesso del PLR. Ma poi il presidente del Fronte Unico Dipendenti (FUD) di Bellinzona Simone Versi aveva fatto sapere al Municipio che Pronzini si fosse lasciato andare a comportamenti poco consoni, con minacce ai membri.

Dopo essere esploso attaccanto Versi, “semmai sono loro che non hanno fatto nulla per i dipendenti”, ora Pronzini passa al contrattacco e denuncia al Ministeri Pubblico per diffamazione Versi. “Né lui né il Municipio sono riusciti a provare i miei comportamenti, pur sollecitati a farlo”, si legge in una nota.

Le ruggini fra MPS, assieme a POP e Indipendenti che formano la lista con loro, risalgono a tempo fa, in merito alla vertenza sullo smantellamento di una serie di prestazioni pensionistiche per i dipendenti comunali di Bellinzona. FUS sarebbe, secondo Pronzini, alleato con Municipio, OCST e VPOD e a causa loro "in poco meno di 12 mesi il personale si è visto scippare la possibilità di pensionamento anticipato, una riduzione delle rendite ed un azzeramento degli interessi versati sugli averi di vecchiaia del personale".

Addirittura, "utilizzando anche le forze dell'ordine, il Municipio di Bellinzona, in occasione di alcune assemblee estive del personale, ha cercato a più riprese di impedire, utilizzando anche le forze dell'ordine, a che la lista MPS-POP-Indipendenti potesse esprimere e far conoscere al personale la propria opposizione allo smantellamento delle prestazioni previdenziali".

Poi Versi ha parlato male di Pronzini al Municipio, ed è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Da qui, la denuncia.
Potrebbe interessarti anche
Tags
municipio
pronzini
denuncia
versi
dipendenti
forze
personale
fud
ordine
bellinzona
© 2018 , All rights reserved