VEGAS Knights
1
BUF Sabres
1
pausa
(1-1)
ANA Ducks
1
PIT Penguins
0
pausa
(1-0)
Politica
25.09.2018 - 17:520
Aggiornamento : 18:33

"Pantani è ancora adatta a dirigere il dicastero socialità?" La rabbia del PPD

"Inqualificabile crociata sulla pelle di bambini innocenti", scrive il PPD, chiarendo il caso-chierichetti. "Il Municipio si distanzi pubblicamente"

CHIASSO – “Vista la gravità delle affermazioni della Vicesindaco il nostro partito chiede al Municipio di distanziarsi pubblicamente. Si invita inoltre l’Esecutivo a valutare se la Signora Pantani sia ancora la persona adatta nel dirigere il dicastero socialità, che si occupa tra l’altro delle delicate questioni legate all’integrazione delle persone più deboli”. È un attacco di quelli frontali, durissimi. A scagliarlo è il PPD chiassese contro Roberta Pantani.

Tutto nasce dal caso Don Feliciani, in cui la Municipale si è lasciata andare a pesanti affermazioni contro l’arciprete (il quale, interpellato, non ha voluto commentare). Parlando di migranti, Pantani ha citato i chierichetti: se una volta era un ruolo ambito e quasi gerarchico, ora Don Feliciani utilizza i figli dei migranti stessi, che lei accusa di non conoscere le tradizioni. “Inqualificabile crociata sulla pelle di bambini innocenti”, così il PPD definisce la presa di posizione.

Anche perché “la Signora Pantani è incorsa in uno dei suoi tipici svarioni a sfondo populista. Se avesse approfondito un minimo la questione avrebbe scoperto che i chierichetti da lei presi di mira sono di origine etiope, quindi cristiani, che partecipavano alle funzioni religiose ben prima di arrivare a Chiasso. Oltretutto si tratta di figli adottivi (con passaporto rossocrociato) di una coppia ticinese con radici saldamente nostrane”. Quindi, non figli di migranti.

Il PPD è furibondo: “Considerato anche il ruolo che la Signora Pantani ricopre a livello federale è inqualificabile la crociata xenofoba, populista e anticlericale fatta sulla pelle di due innocenti bambini. Crociata dalla quale il nostro partito prende le distanze in maniera chiara e netta condannando senza se e senza ma il bieco attacco sferrato dalla municipale leghista”. E chiede una presa di distanza ufficiale da parte del Municipio, oltre a chiedere se Pantani è adatta ancora a dirigere il dicastero socialità.

© 2020 , All rights reserved