ULTIME NOTIZIE Politica
Politica
29.04.2017 - 11:320
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Dopo Nicola Corti anche Roberta Arnold lascia il Ministero Pubblico: carico di lavoro eccessivo

L’estate scorsa il procuratore generale, John Noseda, aveva segnalato sia Corti che Arnold al Consiglio della magistratura per ritardi nella trattazione delle inchieste

LUGANO - Dopo Nicola Corti, anche Roberta Arnold lascia il Ministero pubblico. La procuratrive, eletta nel 2014, ha comunicato ieri al Gran Consiglio le proprie dimissioni che, come scrive LaRegione, avranno effetto a fine ottobre.

Nel giro di pochi mesi due magistrati inquirenti hanno gettato la spugna: in dicembre Nicola Corti e ora Arnold, eletta in quota Plr. Precedentemente in carica al Ministero pubblico della Confederazione come giurista, era stata ritenuta particolarmente idonea dalla Commissione che valuta i concorrenti a un posto in Magistratura. Arnold scrive di aver preso la decisione “con rammarico”, e la motiva con il “sovraccarico” di lavoro con cui tutti i magistrati sono confrontati. Va ricordato che l’estate scorsa il procuratore generale, John Noseda, aveva segnalato sia Corti che Arnold al Consiglio della magistratura per ritardi nella trattazione delle inchieste.

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved