Politica
16.06.2019 - 14:220

PS, Carobbio per due posti. "L'area rosso-verde è importante anche a livello cantonale". Sommaruga parla di protezione dei salari

Il Congresso cantonale di Rivera, con oltre 200 partecipanti, ha dato il via libera anche alle candidature di Igor Righini, Davide Dosi, Andrea Ghisletta, Martina Malacrida Nembrini, Chiara Orelli Vassere, Bruno Storni e Cristina Zanini Barzaghi

RIVERA – Lanciata ufficialmente la volata del PS verso le elezioni nazionali di ottobre: Marina Carobbio correrà sia per il Nazionale che per gli Stati. Igor Righini, Davide Dosi, Andrea Ghisletta, Martina Malacrida Nembrini, Chiara Orelli Vassere, Bruno Storni e Cristina Zanini Barzaghi saranno gli altri candidati alla Camera Bassa. Il Congresso cantonale, con 200 persone riunite, ha detto sì.

“Quella di oggi è una giornata speciale, con l'approvazione della lista per il Consiglio nazionale e la candidatura dagli Stati, con la congiunzione delle liste con altre forze di sinistra creiamo i presupposti per raddoppiare i seggi dell'area progressista, socialista e femminista a Berna e di avere per la prima volta nella storia del Canton Ticino una donna consigliera agli Stati”, ha detto Carobbio, che correrà assieme a Gysin: poi, al secondo turno, le forze si convoglieranno su chi avrà ottenuto più voti, questo è l’accordo in seno all’area rosso-verde. Un’area che collabora, il che è importante non solo a livello federale, ha fatto notare la Consigliera Nazionale.

Presente anche Simonetta Sommaruga, che ha assicurato che il Consiglio Federale si impegnerà per la protezione dei salari, tema caro al Ticino.

Sul palco sono saliti anche gli altri candidati. Righini ha citato il clima positivo che si è ricreato dopo l’appuntamento cantonale di aprile, mentre Bang, escluso dalla lista iniziale dalla Cerca, poi rientrato al Comitato Cantonale e infine ritiratosi, ha ammesso di sognare Berna ma di essere pronto a tifare per i compagni di partito.

© 2020 , All rights reserved