Politica
14.11.2019 - 11:000

Continua la querelle. Quadri: "Ghisletta, potrei denunciarti per diffamazione. PS partito della trasparenza?"

"Ancora una volta la sinistra tenta maldestramente di mettere a tacere fatti per lei scomodi strumentalizzando atti parlamentari e segnalazioni ad istanze varie a scopi di censura e di intimidazione", così Quadri ribatte ancora al socialista

di Lorenzo Quadri*

Le segnalazioni-foffa di Ghisletta: la sinistra delle censure e delle intimidazioni, altro che "trasparenza"! 

Evidentemente la pubblicazione sul Mattino della scorsa settimana dell'estratto del rapporto della commissione delle petizioni del Consiglio comunale favorevole alla concessione dell'attinenza comunale al discusso imam Jelassi, rapporto di cui il presidente della sezione PS di Lugano Raoul Ghisletta era estensore, ha colpito nel segno!

Non avendo niente di meglio di fare, Ghisletta ha pensato bene di infesciare anche la sezione enti locali con le sue elucubrazioni sul nulla. Uhhh, che pagüüüraaa! Ovviamente, la segnalazione andrà a finire in niente poiché priva di qualsivoglia contenuto sensato. 

Quanto pubblicato sul Mattino, per buona pace di Ghisletta, non contiene alcun dato sensibile. Che ci fosse una procedura di naturalizzazione in corso, bloccata dalla SEM per i noti motivi, è di pubblico dominio: tra l'altro, l'ha confermato in conferenza stampa l'imam stesso. Le concessioni dell'attinenza comunale avvengono in seduta pubblica del consiglio comunale e con voto palese. Il bello è che proprio la ainistra, che si è sempre opposta al voto segreto sulle naturalizzazioni, adesso pretende di trasformare un atto pubblico in un segreto di stato. Al ridicolo di certi personaggi non c'è davvero limite! Ma il PS non era il partito che pretendeva di rendere pubbliche anche le dichiarazioni fiscali?

Quanto al rapporto redatto da Ghisletta, non è affatto un documento confidenziale del municipio. È invece un documento di una commissione del consiglio comunale, redatto all’indirizzo del consiglio comunale. Infatti ne sono entrati in possesso, tra gli altri, tutti i 60 membri del legislativo cittadino in carica al momento della concessione dell'attinenza comunale. E il Mattino, come tutti gli organi di stampa, non è tenuto ad indicare le proprie fonti. 

Evidentemente al presidente della sezione PS di Lugano brucia terribilmente che si sia saputo che il rapporto in questione porta la sua firma! Imbarazz, tremend imbarazz!

E il PS ha ancora il coraggio di parlare di trasparenza? Di sciacquarsi ipocritamente la bocca con la libertà d'informazione?

Ancora una volta la sinistra - quella che depenalizza i passatori - tenta maldestramente di mettere a tacere fatti per lei scomodi strumentalizzando atti parlamentari e segnalazioni ad istanze varie a scopi di censura e di intimidazione. Ma Ghisletta casca male, e visto che persiste nell'accusarmi di cose che non ho fatto, potrebbe anche beccarsi una denuncia penale per diffamazione.

*Municipale di Lugano, Lega

© 2020 , All rights reserved