Politica
11.02.2020 - 15:050

È polemica sul meme sui dipendenti dell'aeroporto. "Verognatevi, comunisti coi piedi al caldo"

L'MPS ha pubblicato due vignette relative al tema del giorno, Piero Marchesi attacca e poi dice la sua: "La sinistra è chiaramente contro gli operai. All'aeroporto un'ottantina di posti con un solo frontaliere"

LUGANO - Come spesso accade, le questioni si spostano poi sul lato politico. L'MPS, che è stato tanto duro contro la decisione di inviare le disdette cautelative ai lavoratori dell'aeroporto, ha poi tematizzato la questione con qualche meme.

 

In particolare il secondo non è piaciuto, i commenti sono stati parecchi. E Piero Marchesi, presidente dell'UDC, ha attaccato: "Quelli che dicono di essere dalla parte del lavoratori, scherzano sul licenziamento cautelativo dei dipendenti dell’aeroporto. Comunisti con i piedi al caldo, vergognatevi!".

Per poi dire la sua sullo scalo: "Sostengo l’aeroporto ticinese perché ritengo che il nostro Cantone debba avere una struttura di questa importante. Per l’economia, per il turismo, per i cittadini e per gli impiegati. Il recente passato burrascoso non aiuta a dare fiducia all’aeroporto senza mettere delle condizioni. Per questo la commissione di cui facevo parte, come del resto il Gran consiglio, aveva concesso un credito più limitato rispetto alla proposta del Governo, chiedendo entro 1 anno la presentazione di un piano di sviluppo serio e approfondito, che determini gli scenari futuri (volo di linea e privati o solo aviazione privata). Per questo voterò a favore dell’aeroporto e boccerò il referendum della sinistra, che oltre a voler chiudere la struttura, vuole eliminare un’ottantina di posti di lavoro (solo 1 frontaliere).  La sinistra è chiaramente contro gli operai". 

© 2020 , All rights reserved