Politica
14.05.2020 - 14:270

Bertoli replica al PLR: "Più calma e meno spocchia non guasterebbero, ma è pretendere troppo da chi ne sa sempre una pagina più del libro"

Continua la polemica relativa all'annullamento degli esami di maturità, dopo il nuovo attacco di Caprara. Il socialisat: "Il PLR usa toni decisamente sopra le righe"

BELLINZONA - L'annullamento degli esami di maturità da parte del DECS non è per nulla piaciuto al PLR, che assieme al PPD aveva chiesto che le prove fossero mantenute. Dopo la decisione ufficiale, se da parte popolare democratica ci si è rassegnati ("Dopo aver letto le motivazioni del Governo per giustificare il 'decreto' di inutilità degli esami di maturità non ci resta che sorridere un po', fino alla prossima battaglia", ha ironizzato Fiorenzo Dadò, pubblicando un video divertente), i liberali hanno attaccato, con Bixio Caprara.

Le accuse sono di verticismo ed anche di pigrizia, perchè a suo avviso si sarebbero potuti organizzare gli esami con altre modalità.

Attraverso i social Manuele Bertoli replica: "Il PLRT usa toni decisamente sopra le righe per commentare la decisione di annullare gli esami di maturità in Ticino, dimenticando volentieri che è la medesima scelta fatta da numerosi altri Governi di Cantoni popolosi romandi e svizzerotedeschi, toccati meno di noi dal virus, e dal Consiglio federale per quanto riguarda la maturità professionale", inizia.

Poi passa all'attacco: "Forse un po’ più di calma e un po’ meno spocchia non guasterebbe, ma probabilmente da chi ne sa sempre una pagina più del libro è troppo pretendere...".

© 2020 , All rights reserved