TiPress/Davide Agosta
ULTIME NOTIZIE Rubriche
Cultura & Spettacoli
24.01.2022 - 15:130

Aucune idée e Carmen, due spettacoli da non perdere al LAC

Il nuovo lavoro del geniale regista svizzero Christoph Marthaler e il balletto della Compañía Nacional de Danza de España

LUGANO - Uno degli eventi più attesi della stagione teatrale: il geniale regista svizzero Christoph Marthaler è autore e regista di Aucune idée, in scena al LAC martedì 25 e mercoledì 26 gennaio alle ore 20:30. Radicale innovatore della scena teatrale, autore di un linguaggio inedito, capace di dare vita ad una poesia scenica fatta di parole, canti e musica, lo zurighese Marthaler, di cui alcuni ricorderanno il surreale e ironico King Size, torna al LAC con il suo lavoro più recente.

Aucune idée, senza raccontare realmente una storia, mostra delle situazioni, tanto furtive quanto profondamente divertenti, impossibili da narrare, che si presentano come delle istantanee a volte disarticolate, inspiegabili, senza senso, in cui troviamo i tratti comici di un universo molto singolare.

Protagonista di Aucune idée è l’attore e cantante scozzese Graham F. Valentine, interprete che accompagna il lavoro registico di Marthaler da decenni. Valentine condivide la scena con il violoncellista Martin Zeller: la loro convivenza si svolge in un luogo intermedio con più porte, in cui

esterno ed interno si fondono, tra parole, canto e farsa; un luogo di imbrogli e di vicinato casuale, di aspettative e fastidi colmati dalle melodie dei ritornelli e dai problemi ordinari. Il ridicolo si fonde con l’assurdo, le notizie hanno l’aria di spot o di indovinelli, e Bach si mescola al fasto dei titoli di coda televisivi.

Un lavoro in cui Marthaler conferma la sua grinta irriverente, ricco di dialoghi paradossali. Aucune idée non è un manifesto o una provocazione, bensì un’arte poetica o un’arte di vivere, un modo allegro e tenero di vivere nel tempo. Una filosofia pratica, portata dall’umorismo e dalla musica, ad uso di un mondo confuso e incerto in procinto di reinventarsi.

Lo spettacolo è recitato in francese e inglese con sopratitoli in italiano.

Sempre mercoledì 26 gennaio, alle ore 18:00 in Sala 4, la programmazione di LAC edu offre un approfondimento teatrale con il Direttore artistico del LAC Carmelo Rifici. L’incontro, gratuito e su prenotazione, vedrà come protagonista il teatro di regia italiano attraverso l’analisi delle personalità storiche che lo hanno reso grande. L’attività sarà inoltre trasmessa in diretta streaming sul sito e sulla pagina Facebook del LAC.

Martedì 1. febbraio alle ore 20:30 sul palco del LAC andrà in scena Carmen, balletto di cui lo svedese Johan Inger firma le coreografie. Una creazione che Inger ha creato nel 2015 per la Compañía Nacional de Danza de España, grazie a cui ha ricevuto il prestigioso Prix Benois de la Danse 2016. Alla fine del XIX secolo, con la figura di Carmen, appare sulla scena un tipo di donna e, allo stesso tempo, di relazione romantica. Mentre fino ad allora, soprattutto nell’opéra-comique, le donne erano considerate un giocattolo nelle mani degli uomini e del destino, Carmen si presenta come una figura femminile quasi scandalosa, che ama intensamente e vive secondo regole proprie. Il coreografo svedese ci propone una nuova versione del mito della donna che si ribella all’ordine stabilito.

Per affrontare la sfida di raccontare coreograficamente un mito così profondamente radicato nella cultura spagnola, Inger sceglie di svelare la sua eroina attraverso gli occhi innocenti di un bambino.

Carmen è una donna libera, coraggiosa e contemporanea, mentre l’azione è attualizzata: Siviglia è un luogo qualunque, la fabbrica è una fabbrica qualsiasi, e le montagne di Ronda sembrano periferie

urbane degradate. Inger coreografa la sua versione della Carmen sulla musica del compositore russo  Rodion Ščedrin, che arrangiò la musica di Bizet creando l’opera per sua moglie, Majja Michájlovna Pliséckaja celeberrima ballerina del Teatro Bol’šoj.

 

Informazioni e prevendita

Biglietteria LAC

Piazza Bernardino Luini 6

CH–6901 Lugano

Orari d’apertura

Ma–Ve: 11:00–18:00

Sa–Do: 10:00–18:00

+41 (0)58 866 4222

www.luganolac.ch

Tags
carmen
marthaler
aucune
aucune idée
idée
lac
lavoro
lugano
regista
scena
© 2022 , All rights reserved