Sport
28.04.2017 - 14:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Luca Cereda nuovo allenatore dell'Ambrì. È l'inizio di un nuovo percorso, nel segno della ticinesità e della storia? Tutto lo lascia presupporre

La scelta dell'ex allenatore dei Rockets, a cui la società leventinese si impegna a trovare un nuovo tecnico, va nella direzione di "tornare a essere un club formatore che valorizza i giovani"

AMBRÌ – È una giornata storica per l’Ambrì: la dirigenza ha deciso chi sarà il nuovo allenatore, ma la scelta presa va oltre questo. È un ritorno alla ticinesità, al DNA leventinese, un altro segnale di dove desidera andare la società, in un percorso cominciato con la scelta dello storico capitano Paolo Duca come direttore sportivo.

Il nuovo allenatore, dunque, è Luca Cereda, un nome che era nell’aria e che da oggi è ufficiale. “La dirigenza dell’HCAP è lieta di comunicare di aver ingaggiato Luca Cereda quale nuovo head coach della prima squadra dell’HCAP per la stagione 2017-18.  Questa decisione è frutto di una precisa strategia sportiva e di identità del club, ed è maturata al termine di una serena discussione con Gordie Dwyer, il coach che ha concluso con merito la stagione 2016-17 mantenendo l’HCAP in LNA, al quale va tutta la riconoscenza del club per l’ottimo lavoro”, si legge nella nota della società, che conferma la sua strategia.

Cereda ha giocato per quattro stagioni in biancoblù, collezionando 191 presenze, e dovendo poi smettere per un problema di salute. Subito dopo ha iniziato la carriera da allenatore, prima come assistente poi nel corso di questa stagione coi Biasca Rockets.

“La dirigenza dell’HCAP è convinta che per gettare le basi di un importante progetto di sviluppo a lungo temine sia necessario un cambiamento di strategia sportiva. L’HCAP vuole tornare ad essere un club formatore che valorizza i giovani, offrendo loro la possibilità di crescere fino ad arrivare in Prima squadra. Luca Cereda è la persona più adatta a questo scopo: le sue capacità di formatore, le sue doti umane e la sua determinazione permetteranno alla squadra di crescere ed evolvere dal profilo fisico, tecnico, tattico ed umano”, prosegue la nota. “La società si rallegra per aver aggiunto questo nuovo ed importante tassello alla sua nuova strategia sportiva ed augura a Luca buon lavoro e tanto successo. Peraltro, l’HCAP manterrà il proprio impegno di mettere a disposizione dei Ticino Rockets un allenatore di qualità per proseguire il lavoro iniziato da Luca, e ringrazia i club associati al progetto per la loro comprensione di fronte a questo importante cambiamento”.

I Rockets, lo ricordiamo, hanno rappresentato, come era negli intenti, una possibilità di crescita interessante per i giovani hockeisti locali, e la dimostrazione si è avuta nel corso dei playout, quando alcuni di essi hanno dato una grossa mano all’Ambrì, che conferma ancora una volta la centralità del progetto e il suo coinvolgimento.

Le novità non finiscono qui, perché torna alla Valascia un altro nome importante del passato della società: Pauli Jaks sarà l’allenatore dei portiere, mentre Diego Scandella, per otto stagioni assistente allenatore, non viene tagliato fuori dai piani ma dirigerà la squadra degli Junior Elite.

Insomma, un nuovo allenatore, ma soprattutto una nuova strategia. L’Ambrì come squadra della Valle, squadra ticinese ancorata alla sua realtà, che vede nei Rockets un bacino per il futuro da sostenere nel presente. Una filosofia che pare essere stata accolta col sorriso e con entusiasmo dai tifosi, forse quella, coraggiosa, che però potrà permettere un salto di qualità a una formazione che ha appena vissuto una stagione fra le più difficili della sua storia. Si soffra, ma almeno con giovani nostri, ha detto qualcuno a più riprese. Ora, l’Ambrì pare intenzionato a seguire questa via. Luca Cereda, un nuovo allenatore,l’inizio di un nuovo percorso.

SPORT: Risultati e classifiche

© 2020 , All rights reserved