Cronaca
18.02.2018 - 14:480
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:51

Molestie sessuali, due casi in pochi giorni. Il primo a Locarno, il secondo a Chiasso, dove un uomo ha aggredito una giovane infermiera davanti alla porta di casa

Il padre dell'infermiera ha dichiarato che sua figlia ha reagito sferrando un calcio all’inguine dell’aggressore. Entrambi gli autori sono stati denunciati

LOCARNO – Un episodio di molestie sessuali è accaduto due settimane fa al centro balneare Termali Salini di Locarno, dove una giovane donna è stata molestata da uno sconosciuto. Il caso è stato reso noto dal Caffè. La vittima ha raccontato che un uomo di corporatura robusta e con accento slavo l’ha avvicinata in piscina e ha iniziato a molestarla, ma lei reagito e in seguito lo ha denunciato al Ministero pubblico.
Ticinononline ha raccontato un secondo caso di molestie, che risale a venerdì, quando una giovane infermiera di Chiasso è stata aggredita davanti alla porta di casa da un giovane che ha tentato di spogliarla.
Il padre ha dichiarato al Caffè che sua figlia ha reagito sferrando un calcio all’inguine dell’aggressore. Anche lei ha sporto denuncia e il padre sospetta che, visto l’abbigliamento dell’aggressore, si possa trattare di un operaio di un vicino cantiere.
Potrebbe interessarti anche
Tags
locarno
molestie
infermiera
chiasso
giovane infermiera
molestie sessuali
porta
casa
padre
aggressore
© 2019 , All rights reserved