Cronaca
14.05.2018 - 22:150
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Via libera agli hangar. Il Cantone in teoria esulta, i privati prendono il volo?

Con 43 voti a favore e 11 contrari il Consiglio comunale di Lugano si è espresso sul credito, una tappa importante per l'aeroporto, cui erano legate molte speranze in seno alla LASA e l'appoggio cantonale. Ma la cordata di privati aveva espressamente chiesto che vincesse il no...

LUGANO – Svolta nella crisi dell’aeroporto di Lugano: il Consiglio Comunale ha compiuto un passo importante e atteso, approvando il credito per i due hangar.

Con 43 voti favorevoli e 11 contrari, via libera dunque ai soldi per costruire i due hangar. Secondo la LASA, i privati chiederebbero infrastrutture simile, per cui vengono ritenuti utili per dare un futuro allo scalo. Inoltre il Cantone aveva di fatto legato il suo appoggio a Lugano Airport a questo credito, dunque da ora in poi ci si aspetta scenda in campo.

C’è un ma: una cordata di privati si era detta pronta a investire massicce somme, si parlava di 50 milioni fra aeroporto con altri hangar e un polo di aziende del settore, oltre a un hotel. Però si chiedeva di non far partire la costruzione, poiché darebbe fastidio al progetto. La Città aveva mediato spingendo per far votare comunque il credito, pensando che si sarebbe potuto affrontare il tema in un secondo momento. I privati saranno ancora interessati? Oppure l’aeroporto ce la farà da solo?
© 2020 , All rights reserved