Cronaca
19.12.2018 - 14:200

Richiedente l'asilo ucciso, sarà decreto d'abbandono per l'agente

Le accuse per il poliziotto erano di omicidio intenzionale, rispettivamente legittima difesa esimente. Il fatto successe il 7 ottobre 2017

BRISSAGO - In relazione all'intervento di polizia avvenuto la notte del 07.10.2017 a Brissago, in una struttura privata che ospita asilanti e che vide la morte di un 38enne richiedente l'asilo dello Sri Lanka, il Ministero pubblico comunica che le parti coinvolte sono state informate ieri della imminente chiusura dell'istruzione penale.

Il procuratore pubblico Moreno Capella ha in particolare prospettato l'emanazione di un decreto di abbandono (per le ipotesi di reato di omicidio intenzionale - art. 111 CP - siccome atto lecito permesso dalla legge - art. 14 CP - rispettivamente per legittima difesa esimente - art. 15 CP) nei confronti dell'agente che aprì il fuoco.

All'imputato e all'accusatore privato nel procedimento penale è stato fissato un termine di alcune settimane per presentare eventuali istanze probatorie. 

Non saranno rilasciate ulteriori informazioni.

1 anno fa La delusione della comunità tamil, "non hanno nemmeno ritirato le ceneri". E Quadri ha pronta un'interpellanza
1 anno fa Clamoroso! La moglie e le figlie del richiedente l'asilo ucciso a Brissago hanno chiesto asilo politico a Basilea, il fratello è scomparso. Gobbi, "sono stato facile profeta"
1 anno fa Uno spazio angusto, un coltello a pochi millimetri da un altro asilante: i dettagli di quanto accaduto a Brissago
1 anno fa Tragica notte a Brissago: rissa fra richiedenti l'asilo, un poliziotto spara e ne uccide uno
Tags
cp
decreto
art
asilo
abbandono
agente
art cp
© 2019 , All rights reserved