Economia
10.09.2020 - 18:260

In Ticino Manor taglierà sedici posti di lavoro, due per filiale

Nel giorno della protesa di OCST, il responsabile comunicazione Hildbrand svela quanti collaboratori perderanno il lavoro nel nostro Cantone. "Ma sarà il meno toccato"

BELLINZONA – Questa mattina il sindacato OCST ha protestato con un volantinaggo nelle sedi ticinesi di Manor, denunciando un clima di insicurezza e di paura per i posti di lavoro creato appositamente.

Il processo di ristrutturazione proseguirà nei prossimi mesi con 385 tagli in tutta la Svizzera. Per i sindacati, annunciarli è stata un’azione per spaventare tutti e convincerli a accettare una settimana di 42 ore anziché 41.

Ora si sa anche quanti lavoratori perderanno il posto in Ticino, dato prima sconosciuto. A Radio Ticino infatti Fabian Hildbrand, responsabile comunicazione di Manor, ha spiegato che il nostro Cantone sarà il meno colpito dai licenziamenti. Saranno sedici, due per ogni filiale ticinese.

© 2020 , All rights reserved