Torino
0
Lazio
0
1. tempo
(0-0)
Aarau
Rapperswil
16:00
 
Losanna
Vaduz
16:00
 
Wil
Chiasso
16:00
 
Winterthur
Sciaffusa
16:00
 
Servette
SC Kriens
16:00
 
SONEGO L. (ITA)
0
Federer R. (SUI)
1
2 set
(2-6 : 0-4)
BENCIC B. (SUI)
PONCHET J. (FRA)
15:40
 
Russia
Repubblica Ceca
15:45
 
Torino
SERIE A
0 - 0
1. tempo
0-0
Lazio
0-0
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Aarau
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
Rapperswil
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Losanna
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
Vaduz
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Wil
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
Chiasso
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Winterthur
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
Sciaffusa
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Servette
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
16:00
SC Kriens
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
SONEGO L. (ITA)
0 - 1
2 set
2-6
0-4
Federer R. (SUI)
2-6
0-4
ATP-S
ROLAND GARROS FRANCE
Winner plays Otte.
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
BENCIC B. (SUI)
0 - 0
15:40
PONCHET J. (FRA)
WTA-S
ROLAND GARROS FRANCE
Winner plays Siegemund or Zhuk S.
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Russia
MONDIALI
0 - 0
15:45
Repubblica Ceca
Ultimo aggiornamento: 26.05.2019 15:30
Politica
12.06.2017 - 15:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

"Uno scontro epocale, da cui dipenderà il futuro della democrazia svizzera". La CORSI lancia la sfida a "No Billag"

Durante l'assemblea è stata approvata una risoluzione che chiede, oltre che di votare no, di impegnarsi nella campagna, raccogliendo anche dei fondi. E sui rapporti con la RSI...

BESSO – La CORSI, riunita nel weekend in assemblea, ha ripercorso un 2016 che è stato tutto fuorché facile per la RSI. I licenziamenti, infatti, hanno colpito, e in modo pesante, l’opinione pubblica, indignando molti, e aprendo uno squarcio sulla tv nazionale, con lo spettro anche della votazione di “No Billag”.

La CORSI aveva detto, ai tempi, di aver bisogno di conoscere le strategie della RSI, per poter rispondere in modo adeguato. Ora, quanto è cambiato? Luigi Pedrazzini, il suo direttore, che ha aperto l’assemblea con un commosso ricordo di Claudio Generali, ha ammesso che qualcosa, in positivo, si è mosso. “Sotto questo profilo c’è stato un attento lavoro con la direzione regionale che ha portato ad avere un dialogo più intenso e tempestivo sulle decisioni che adotta l’azienda. Diciamo che abbiamo stabilito le regole del gioco, anche se non da un punto di vista giuridico. I tagli al personale, per esempio, non sono decisioni di nostra competenza, ma è importante che la CORSI le conosca e le capisca per potersi posizionare correttamente in difesa della RSI”.

Non erano presenti i vertici dei partiti, c’era invece Maurizio Canetta, che ha risposto alle domande dei presenti.

Un tema importante è stato quello relativo a “No Billag”. Chiara la posizione della CORSI, con Pedrazzini che ha parlato di “uno scontro epocale, da cui potranno dipendere le sorti della vita democratica svizzera e delle culture regionali, quelle minoritarie in particolare”.

A questo proposito, è stata approvata una risoluzione che “invita con determinazione a votare no all’iniziativa, a impegnarsi a fondo nella campagna per il no anche raccogliendo fondi”, oltre a ribadire l’importanza del servizio pubblico nella vita democratica.
Potrebbe interessarti anche
Tags
no
corsi
rsi
billag
no billag
scontro
scontro epocale
assemblea
© 2019 , All rights reserved