Politica
11.12.2017 - 11:310
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

"Aiutiamo i giovani: inseriamo indennità di disoccupazione straordinaria entro l'estate del 2018!"

Generazione Giovani PPD lancia una petizione online rivolta al Gran Consiglio: vuole che siano applicate le misure contenute nella mozione di Guidicelli nel 2015, rinviate per la situazione economica del Cantone. Ora che è migliorata, domandano che si aiutino i giovani

BELLINZONA – Generazione Giovani PPD scende in campo per aiutare… i giovani. Chiede che entrino in vigore le indennità straordinarie di disoccupazione per chi, nella fascia di età fra i 18 e i 35 anni.

Preoccupa infatti la disoccupazione giovanile, e non piace il dato che certifica come sempre più si debba ricorrere all’assistenza.

I giovani pipidini si fanno sentire in un modo… giovane, ovvero tramite una petizione online, sul sito charge.org (https://www.change.org/p/gran-consiglio-del-aiutiamo-i-giovani-ticinesi-in-disoccupazione), indirizzata al Gran Consiglio, con la richiesta di firma e di condivisione da parte soprattutto della fascia interessata.

“Il Ticino è al 7° posto nella statistica riguardante i tassi di disoccupazione di tutti i Cantoni con una percentuale del 3.2%. Secondo i dati della SECO dell'ottobre 2017 il numero di giovani disoccupati in Svizzera (tra i 15 ed i 24 anni) si attesta a 16'905 unità! Per quanto riguarda l'assistenza sociale, osservando le statistiche del 2016, risultano parecchi giovani beneficiari di prestazioni, ovvero 699 persone tra i 18 ed i 25 anni e 1'040 tra i 26 ed i 35 anni”, si legge nel testo.

“Nell'aprile del 2011 la Confederazione ha inoltre ridotto le prestazioni e le misure a favore dei giovani disoccupati, penalizzandoli, e ha pure eliminato il loro diritto, dopo aver esaurito le indennità di disoccupazione, a partecipare ai provvedimenti di formazione o di occupazione, i quali hanno lo scopo di ridurre al minimo possibile la permanenza in disoccupazione del giovane e favorirne così l’inserimento nel mondo del lavoro”.

Ciò nonostante, il Ticino non è stato con le mani in mano: “Il nostro Cantone, già a suo tempo, ha prontamente risposto contro queste negative misure federali che svantaggiano i giovani alla ricerca del primo impiego, modificando la Legge cantonale sul rilancio dell'occupazione (L-rilocc), inserendo delle prestazioni (indennità) a favore dei giovani, evitando così il ricorso all'assistenza sociale. Il Cantone ha pure varato delle misure di sostegno alla ricerca di un impiego”.

Il PPD stesso, con un’iniziativa di Gianni Guidicelli e cofirmatari, ha voluto intensificare le misure proposte del Consiglio di Stato: dopo essere stata approvata nel 2015, a causa dei problemi economici cantonali non è mai stata applicata. Ora la situazione è cambiata, e “Generazione Giovani PPD Ticino, considerati anche il miglioramento delle finanze cantonali, le numerose difficoltà che incontrano i giovani a trovare un posto di lavoro al termine della loro formazione ed il crescente fenomeno dei giovani che ricorrono alle prestazioni assistenziali, ha quindi deciso di lanciare una petizione online aperta a tutti – ma in particolare ai giovani – volta a chiedere l'entrata in vigore delle indennità straordinarie di disoccupazione entro l’estate del 2018”.
Potrebbe interessarti anche
Tags
disoccupazione
indennità
giovani
misure
prestazioni
ppd
ticino
petizione online
consiglio
estate
© 2019 , All rights reserved