Torino
1
Lecce
2
fine
(0-1)
Torino
SERIE A
1 - 2
fine
0-1
Lecce
0-1
 
 
15'
ROSSETTINI LUCA
 
 
18'
LUCIONI FABIO
 
 
35'
0-1 FARIAS DIEGO
BERENGUER ALEJANDRO
40'
 
 
 
 
45'
FARIAS DIEGO
 
 
50'
LAPADULA GIANLUCA
 
 
56'
TABANELLI ANDREA
1-1 BELOTTI ANDREA
58'
 
 
 
 
73'
1-2 MANCOSU MARCO
 
 
88'
RISPOLI ANDREA
ROSSETTINI LUCA 15'
LUCIONI FABIO 18'
FARIAS DIEGO 0-1 35'
40' BERENGUER ALEJANDRO
FARIAS DIEGO 45'
LAPADULA GIANLUCA 50'
TABANELLI ANDREA 56'
58' 1-1 BELOTTI ANDREA
MANCOSU MARCO 1-2 73'
RISPOLI ANDREA 88'
Venue: Stadio Olimpico Grande Torino.
Turf: Natural.
Capacity: 27,994.
History: 5W-6D-3W.
Goals: 22-15.
Age: 26,2-26,5.
Sidelined Players: TORINO - Iago Falque (Ankle), Lyanco (Muscular), Simone Zaza (Knee), Cristian Ansaldi (Muscle), Simone Edera (Shoulder).
LECCE - Radoslav Tsonev (Suspended), Simone Lo Faso (Knee), Biagio Meccariello (Knee).
Referee: GIUA.
Assistants: RANGHETTI, IMPERIALE.
4th official: MARINELLI.
VAR Referee: DI PAOLO.
AVAR: NASCA.
Ultimo aggiornamento: 16.09.2019 23:23
Politica
29.04.2018 - 13:190
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Pochi votanti, poco scarto: la riforma fiscale porta alle urne solo 70mila ticinesi, il sì vince con 193 schede in più

Risultato tiratissimo, col 50,1% del 32% dei ticinesi che si è recato alle urne che opta per il sì, e il 49,9% che sceglie il no. Numeri comunque bassi che devono far riflettere. Fra i Comuni più importanti, Lugano e Mendrisio dicono sì, contrari bellinzonesi, locarnesi e chiassesi

1 anno fa Riforma fisco-sociale, Rocco Cattaneo: "Un progetto equilibrato, in favore di aziende, famiglie e lavoro"
1 anno fa Pagani, il Consuntivo, le misure sociali, i salari e le Città. "La riforma è un passo per attrarre le aziende che vogliamo. Se passasse il no, ci sarebbero conseguenze sui salari"
1 anno fa Il legame "sospetto" tra Consuntivo e riforma fiscale per il Forum Alternativo, "gli 80 milioni di utile coincidono con l'arrivo nelle bucalettere del materiale di voto"
BELLINZONA – La riforma fiscale passa, per il rotto della cuffia ma… in tempi record. Pochi minuti dopo le 13, gli spogli sono già terminati in tutti i Comuni ticinesi. Se di solito ci vuole quanto meno un’ora in più, l’esiguo numero di votanti ha velocizzato le operazioni. Si diceva che il tema interessava poco, ed è ancora un eufemismo, perché hanno votato solo il 32% dei votanti.

Una debacle sicuramente per chi ha promosso il referendum, per il diritto di voto in generale, su un argomento comunque importante.

In ogni caso, il sì vince col 50,1%, mentre il 49.9% dice no: inutile aggiungere che altra gente alle urne avrebbe potuto fare la differenza, ormai è troppo tardi. Lo scarto è di 193 schede, su poco più di 70mila votanti. Se non sono numeri da record negativo, di certo poco ci manca.

Dunque, la sinistra e i sindacati perdono, esultano i partiti storici, anche se per le forze in ballo, decisamente più importanti numericamente per il sì, il risultato non è dei più rassicuranti.

Dando un’occhiata alle città principali, a Bellinzona il no ha vinto abbastanza nettamente, col 57,37% (ha votato il 32% della popolazione), percentuali simili a Locarno (57,05% di no), a Chiasso vince di nuovo il no ma con meno scarto (52,55%), abbastanza netto il sì a Lugano (col 55,73% del 33,44% che si è recato alle urne), e a Mendrisio (53,12% di favorevoli).

Salve, dunque, anche le misure sociali previste dalla riforma che in Gran Consiglio era stata votata come legata.
1 anno fa Lo sfogo di Fonio, che sostiene la riforma fiscale. "Contro di me usati toni vomitevoli, che spesso rimproverate a movimenti a voi molto distanti"
1 anno fa Il Governo a favore della riforma, "le misure sociali sono interconnesse. Vi spieghiamo a cosa servono quelle fiscali. Se non si interviene, però, le perdite saranno maggiori"
Potrebbe interessarti anche
Tags
no
votanti
urne
ticinesi
riforma
scarto
schede
riforma fiscale
sì vince
© 2019 , All rights reserved