Politica
13.12.2018 - 15:010

UDC, festa ma non solo. "Molti abdicano spesso agli interessi del Ticino per allinearsi al servilismo per l'UE"

Chiesa è stato nominato presidente della deputazione ticinese alla Camere Federali, il suo partito: "ci auguriamo che nel 2019 ci siano convergenze su alcuni temi. Buon lavoro Marco!"

BERNA – Orgoglio e consapevolezza che non sarà un anno facile. È festa, oggi, in casa UDC Ticino, nonostante non si dimentichino le difficoltà. Marco Chiesa è stato eletto presidente della deputazione ticinese alle Camere federali.

“L’UDC Ticino ha preso atto con piacere della nomina del suo consigliere nazionale Marco Chiesa a presidente della deputazione ticinese alle Camere federali, succedendo al PPD Marco Romano”, si legge in una nota.

Ma… Appunto, c’è un ma. Seppure consapevole del fatto che – abdicando spesso gli altri partiti agli interessi del Ticino per allinearsi sul servilismo nei confronti dell’Unione europea che imperversa nella Berna federale – il cammino non sarà tutto rose e fiori, UDC Ticino si augura che nel 2019 ci possano essere delle convergenze su temi che toccano particolarmente il nostro Cantone. Se son rose, fioriranno”.

E si conclude con gli auguri di rito. “Intanto, sottolineando che è la prima volta che questa funzione viene assunta da un UDC, il partito si felicita con Marco Chiesa e gli augura un proficuo anno di lavoro”.

© 2020 , All rights reserved