Politica
21.11.2019 - 12:040

Bühler e il femminismo à la carte. "Lasciamo il falso vittimismo femminista fuori dal dibattito politico"

"Dubito fortemente che abbiano posto in causa l'ipotetico conflitto d'interessi solo perché Karin Valenzano Rossi è del gentil sesso. Poteva esserci chiunque altro, uomo o donna che sia", commenta il neo presidente della sezione UDC Lugano

LUGANO - Il post di Karin Valenzano Rossi, in cui si sente attaccata maggiormente perchè donna, ha riacceso il dibattito sul tema femminismo. Per Alain Bühler, neo presidente dell'UDC luganese, si tratta di femminismo à la carte.

"È lecito che la collega Karin Valenzano Rossi si difenda dalle accuse della Lega, ne ha tutto il diritto, ma... la carta della "Donna attaccata perché Donna" no, non utilizzatela per favore", posta. 

"Dubito fortemente che abbiano posto in causa l'ipotetico conflitto d'interessi solo perché lei è del gentil sesso. Al posto suo poteva esserci chiunque altro, uomo o donna che sia. Purtroppo il dibattito politico non è sempre pacato, a volte gli animi si scaldano e il diverbio è sempre dietro l'angolo, ma restiamo tutti al medesimo livello e ciò che facciamo e diciamo verrà sempre lodato o criticato non secondo il genere ma secondo il contenuto. Quindi, se non vi è un reale attacco misogino, lasciamo il falso vittimismo femminista fuori dal dibattito politico...", conclude.

Tags
vittimismo femminista fuori
bühler
femminismo
lugano
vittimismo
falso
femminista
dibattito
dibattito politico
karin
© 2019 , All rights reserved