ULTIME NOTIZIE Tribuna
Tribuna
19.02.2021 - 14:270
Aggiornamento : 21.02.2021 - 10:05

La tristezza di Cotti: "Condanniamo senza se e senza ma quelle forme di bullismo"

Il Municipale di Locarno sul caso dell'anziano ripreso e dileggiato al San Donato: "Non scordiamo che il nostro benessere l'ha costruito la generazione che ora si trova in un istituto di cura"

di Giuseppe Cotti*

Tristezza. 

Come capodicastero di una casa anziani provo profonda tristezza e desolazione di fronte a queste notizie (riferendosi al caso della casa anziani San Donato, dove un ospite malato di Alzheimer è stato ripreso e deriso, ndr).

Accudire gli anziani è - insieme alla scuola - uno dei compiti principali che il Comune è chiamato a svolgere. Dobbiamo agire responsabilmente, prevenire ogni deriva e condannare senza se e senza ma queste forme di bullismo.

E più in generale, quando pensiamo alla qualità delle cure da offrire ai nostri anziani, non dimentichiamo mai che il nostro benessere l'ha costruito la generazione che ora si trova in un istituto di cura e che un giorno in quel posto ed in situazioni di fragilità ci saremo noi.

*Municipale di Locarno

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved