Politica
19.12.2017 - 09:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

L'emergenza e gli errori non avrebbero un nesso. E anche cambiare agenzia... Le prime indiscrezioni sul rapporto di Marco Bertoli

Il perito esterno sarebbe stato critico verso l'operato del DSS e di Paolo Beltraminelli, minando le basi utilizzate per giustificare il caso Argo 1. Che non operava in condizioni ottimali, come già si sospettava. In arrivo una nuova ondata di polemiche?

1 anno fa Gli (almeno) sette perché del PS. "Sul caso Argo non vogliamo propaganda ma risposte"
1 anno fa Caratti, la polemica continua. "Caro Dadò, rispondi a queste domande. Sansonetti avrebbe pagato la cena a un cittadino qualsiasi? E escludi finanziamenti al PPD?"
1 anno fa Ce n'è anche per Beltraminelli, "puoi dirci finalmente chi ha sbagliato? Ci sarà un incaricato con nome e cognome..."
BELLINZONA – Marco Bertoli, l’ex procuratore pubblico a cui il Governo ha chiesto di approfondire il caso Argo 1 per rispondere ad alcune domande che si sono poste man mano che lo scandalo si ingrandiva, ha consegnato il suo dossier.

E a quanto pare, secondo liberatv.ch, il suo contenuto rischia di minare le basi delle argomentazioni che erano state usate per spiegare gli errori.

Per esempio, per Bertoli non ci sarebbe stato un nesso fra la situazione di emergenza in cui si operava in quel momento e gli errori burocratici, come la mancata risoluzione governativa. Anche cambiare agenzia, passando ad Argo, non sarebbe stato necessario, dato che la precedente non dava problemi. Peraltro, Argo 1 in quel momento non operava in condizioni ottimali.

Insomma, il rapporto parrebbe critico verso l’operato del DSS.

Non si sa se il documento verrà preso pubblico prima o dopo Natale: si prevedono comunque probabili nuove polemiche su Beltraminelli in primis e i suoi collaboratori.
Potrebbe interessarti anche
Tags
bertoli
errori
argo
cambiare agenzia
nesso
emergenza
marco bertoli
agenzia
marco
rapporto
© 2019 , All rights reserved