Politica
18.04.2018 - 17:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Pronzini non cambia idea. "La denuncia non mi preoccupa. Anzi, ne potrebbe partire una mia. Siamo gli unici a difendere i dipendenti del comune, altro che apostrofarli..."

Il deputato dell'MPS, dopo la risposta di Bersani a Käppeli, non cambia posizione. "Sono più preoccupato per il fatto che si vogliano liquidare centinaia di posti di lavoro alle Officine e che si siano scippati i soldi delle casse pensioni. Le accuse del FUD sono generiche: dicano quando e cosa avrei fatto"

1 anno fa Pronzini denunciato per il comportamento verso gli agenti! E non sarebbe la prima volta in cui agisce in questo modo
1 anno fa "Raglio d'asino non sale in cielo. Non ho insultato nessuno". Pronzini smentisce e attacca, "l'MPS non sta al gioco, questo è nulla rispetto a ciò che mi attendo"
1 anno fa Il PLR accusa Pronzini, "ha dato degli stupidi e frustrati a due poliziotti, e poi..."
BELLINZONA – Non cambia la sua posizione, Matteo Pronzini: lui non ha fatto nulla, e il polverone suscitato a Bellinzona non è causato da altro che dalle posizioni prese dall’MPS negli ultimi mesi. Lo avevamo contattato quando il liberale Fabio Käppeli aveva inoltrato l’interpellanza al Municipio, lo abbiamo richiamato oggi, dopo che Andrea Bersani ha risposto alla stessa, e le risposte rimangono quelle.

Il Municipio, dalla risposta, pare contro di lei..
“Mi sembra, è il minimo che si possa dire. In questo anno grazie alle azioni portate avanti dall’MPS abbiamo bloccato tutta la problematica legata alle retribuzioni dei Municipali, abbiamo sollevato una serie di problematiche, basti vedere il centro Somen, poi c’è la cassa pensione su cui Municipio e fronte sindacale ne hanno fatto peggio di Bertoldo, scippando il pensionamento anticipato ai dipendenti e azzerato gli interessi sugli averi di vecchiaia della cassa pensioni. Non scordiamo l’Officina, dove i partiti che sostengono il Municipio stanno per compiere un vero e proprio crimine, appoggiando l’idea del Governo e delle FFS. L’unico che si oppone è l’MPS e stanno cercando di usare delle argomentazioni a livello basso. Non è un problema, affronteremo queste cose”.

La denuncia dei due agenti non la preoccupa?
“Assolutamente no. Come ho già detto, sono tranquillo. A questo punto vedremo davanti alla Procura di chiarire tutta la situazione. Mi preoccupa molto di più il fatto che il Municipio voglia liquidare centinaia di posti di lavoro alle Officine o abbia scippato la cassa pensioni ai dipendenti del Comune”.

Anche il direttore del FUD (Fronte Unico dei Dipendenti) l’ha accusata. Cosa risponde?
“Mi scusi, cosa devo rispondere? Quando, dove e perché? Magari rischia lui di prendersi una denuncia penale…. Hanno la coda di paglia, il loro atteggiamento è impressionante: si sono fatti rubare la cassa pensione, e hanno detto sì al Municipio. Devono piuttosto porsi la domanda se stanno svolgendo il compito per cui sono lì, difendere gli interessi dei dipendenti di Bellinzona. Che spieghino dove, come e quando ho fatto qualcosa, sono accuse generiche, che non meritano nemmeno che si perda tempo a discuterne”.

Le rifaccio la stessa domanda che le avevo posto per gli agenti: conferma di non aver mai apostrofato nessun dipendente?
“Certo. Siamo gli unici a difenderli…”

Paola Bernasconi
Potrebbe interessarti anche
Tags
dipendenti
municipio
mps
denuncia
cassa
pensioni
pronzini
comune
idea
unici
© 2019 , All rights reserved