Lazio
0
Juventus
1
1. tempo
(0-1)
Xamax
1
Lugano
1
fine
(1-0)
Young Boys
1
Lucerna
0
fine
(0-0)
Berna
2
Friborgo
2
pausa
(1-1 : 1-1)
Davos
0
Losanna
1
pausa
(0-0 : 0-1)
Lakers
3
Ginevra
1
pausa
(3-0 : 0-1)
Lugano
1
Zurigo
0
pausa
(1-0 : 0-0)
Zugo
4
Langnau
2
pausa
(3-0 : 1-2)
Ajoie
0
Kloten
1
2. tempo
(0-1 : 0-0)
PHI Flyers
3
OTT Senators
2
3. tempo
(2-1 : 0-1 : 1-0)
VAN Canucks
BUF Sabres
22:00
 
Lazio
SERIE A
0 - 1
1. tempo
0-1
Juventus
0-1
ALBERTO LUIS
6'
 
 
 
 
11'
PJANIC MIRALEM
 
 
25'
0-1 RONALDO CRISTIANO
6' ALBERTO LUIS
PJANIC MIRALEM 11'
RONALDO CRISTIANO 0-1 25'
Venue: Stadio Olimpico.
Turf: Natural.
Capacity: 72,698.
Referee: FABBRI.
Assistants: MELI, PASSERI.
4th official: MASSA.
VAR: IRRATI.
AVAR: TOLFO.
History: 33W-36D-81W.
Goals: 163-268.
Age: 27,0-29,0.
Sidelined Players: LAZIO - Djavan Anderson (Suspended), Adam Marusic (Thigh), Jordan Lukaku (Knee), Bobby Adekanye (Ankle), Valon Berisha (Hamstring), Patric (Cal).
JUVENTUS - Adrien Rabiot (Adductor), Marko Pjaca (Knee), Douglas Costa (Hamstring), Giorgio Chiellini (Cruciate Ligament).
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Xamax
SUPER LEAGUE
1 - 1
fine
1-0
Lugano
1-0
1-0 NUZZOLO RAPHAEL
3'
 
 
 
 
12'
COVILO MIROSLAV
MVENG FREDDY
23'
 
 
 
 
38'
ARATORE MARCO
 
 
45'
KECSKES AKOS
KARLEN GAETAN
65'
 
 
 
 
69'
CUSTODIO OLIVIER
DJURIC IGOR
72'
 
 
 
 
73'
1-1 CUSTODIO OLIVIER
NEITZKE ANDRE
81'
 
 
 
 
87'
DAPRELA FABIO
3' 1-0 NUZZOLO RAPHAEL
COVILO MIROSLAV 12'
23' MVENG FREDDY
ARATORE MARCO 38'
KECSKES AKOS 45'
65' KARLEN GAETAN
CUSTODIO OLIVIER 69'
72' DJURIC IGOR
CUSTODIO OLIVIER 1-1 73'
81' NEITZKE ANDRE
DAPRELA FABIO 87'
The goal at 58th minute for FC LUGANO was cancelled on VAR rule.
Venue: Stade de la Maladiere.
Turf: Natural.
Capacity: 11,997.
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Young Boys
SUPER LEAGUE
1 - 0
fine
0-0
Lucerna
0-0
 
 
2'
EMINI LORIK
 
 
30'
MATOS RYDER
GARCIA ULISSES
34'
 
 
 
 
46'
0-1 SCHURPF PASCAL
AEBISCHER MICHEL
61'
 
 
 
 
76'
BUUCH MARCO
FRASSNACHT CHRISTIAN
85'
 
 
 
 
88'
 
 
90'
MISTRAFOVIC DAVID
EMINI LORIK 2'
MATOS RYDER 30'
34' GARCIA ULISSES
SCHURPF PASCAL 0-1 46'
61' AEBISCHER MICHEL
BUUCH MARCO 76'
85' FRASSNACHT CHRISTIAN
88'
MISTRAFOVIC DAVID 90'
Venue: Stade de Suisse.
Turf: Artificial (Polytan LigaTurf RS Pro CoolPlus) 31,789.
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Berna
LNA
2 - 2
pausa
1-1
1-1
Friborgo
1-1
1-1
1-0 ARCOBELLO
8'
 
 
 
 
17'
1-1 GUNDERSON
 
 
30'
1-2 BRODIN
2-2 RUEFENACHT
36'
 
 
8' 1-0 ARCOBELLO
GUNDERSON 1-1 17'
BRODIN 1-2 30'
36' 2-2 RUEFENACHT
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Davos
LNA
0 - 1
pausa
0-0
0-1
Losanna
0-0
0-1
 
 
30'
0-1 NODARI
NODARI 0-1 30'
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Lakers
LNA
3 - 1
pausa
3-0
0-1
Ginevra
3-0
0-1
1-0 CLARK
4'
 
 
2-0 CLARK
9'
 
 
3-0 FORRER
11'
 
 
 
 
40'
3-1 MIRANDA
4' 1-0 CLARK
9' 2-0 CLARK
11' 3-0 FORRER
MIRANDA 3-1 40'
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Lugano
LNA
1 - 0
pausa
1-0
0-0
Zurigo
1-0
0-0
1-0 LAMMER
2'
 
 
2' 1-0 LAMMER
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Zugo
LNA
4 - 2
pausa
3-0
1-2
Langnau
3-0
1-2
1-0 KOVAR
9'
 
 
2-0 SIMION
10'
 
 
3-0 DIAZ
14'
 
 
 
 
26'
3-1 HUGUENIN
 
 
35'
3-2 KUONEN
4-2 HOFMANN
38'
 
 
9' 1-0 KOVAR
10' 2-0 SIMION
14' 3-0 DIAZ
HUGUENIN 3-1 26'
KUONEN 3-2 35'
38' 4-2 HOFMANN
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Ajoie
LNB
0 - 1
2. tempo
0-1
0-0
Kloten
0-1
0-0
 
 
4'
0-1 MARCHON
MARCHON 0-1 4'
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
PHI Flyers
NHL
3 - 2
3. tempo
2-1
0-1
1-0
OTT Senators
2-1
0-1
1-0
1-0 KONECNY
2'
 
 
 
 
5'
1-1 TKACHUK
2-1 GOSTISBEHERE
7'
 
 
 
 
34'
2-2 DUCLAIR
3-2 PROVOROV
44'
 
 
2' 1-0 KONECNY
TKACHUK 1-1 5'
7' 2-1 GOSTISBEHERE
DUCLAIR 2-2 34'
44' 3-2 PROVOROV
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
VAN Canucks
NHL
0 - 0
22:00
BUF Sabres
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 21:17
Politica
18.04.2018 - 17:500
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Le bombe di Sirica, "bisognerebbe sgravare chi lavora e tassare i ricchi! Pagani, ma tu rappresenti il 4% della popolazione. Non preoccupatevi, le misure sociali saranno applicate"

Uno spumeggiante vicepresidente del PS risponde alle affermazioni dei favorevoli al pacchetto fiscale. "Dadò dice che dà fastidio vedere tutti uniti? Sbaglia, il 70% del PS ha detto no. Piuttosto, sorprende che il partito del popolo si schieri con Lega e PLR. Le maschere sono state gettate"

BELLINZONA - La battaglia per gli sgravi fiscali infuria. Le forze in campo sono sproporzionate, le opinioni che giungono in redazione, e non solo nella nostra, sono nettamente per il sì. Ma il fronte del no non si arrende e lotta. Uno dei suoi rappresentanti più agguerriti è il vicepresidente del PS e sindacalista Fabrizio Sirica, che ribatte colpo su colpo a quanto detto dei favorevoli.

Questa è senza dubbio una campagna con forze in campo molto diverse, su cosa dovete puntare per cercare di vincerla?
"Puntiamo sul paese reale, sull’oggettività del fallimento della politica degli sgravi. Una politica sbagliata, vecchia, fallimentare, che viene perpetuata ormai da anni. Facciamolo un bilancio, dati alla mano, ci accorgeremo che tutte le promesse e gli spauracchi che ci ripetono PLR, PPD e Lega sono falsi: i ricchi scappano? Menzogna: i dati dicono che dal 2003 ad oggi le persone con più di 5 milioni sono raddoppiate, così come le aziende. Ma nonostante ciò la popolazione sta sempre peggio, i lavoratori hanno sempre più problemi e vengono quotidianamente pressati e ricattati, il territorio è sfruttato e sacrificato sull’altare del profitto, i giovani fuggono, aumentano disoccupazione, precariato, l’assistenza, e tagliano pure gli aiuti. Stiamo male e non è un caso, è colpa di questa politica che regala a pochi e toglie a tutti! Ci dicevano che “dando ai ricchi e alle aziende ci sarà una ricaduta sul territorio”, un’altra colossale bugia: non è successo perché la ricchezza, sempre più accentrata in poche mani, viene investita nei mercati finanziari. L’unica ricaduta sono i conti in rosso pagati poi dai cittadini. Constatato il fallimento di questa linea politica è ora di dire basta!!"

Giovanni Pagani ci ha detto che la gente sta capendo che la tassazione va adeguata, avete anche voi quella sensazione?
"Dipende cosa intende per “la gente”. Pagani è vicedirettore della camera di commercio, è chiaro che la sua gente gli dica così, perché sono i multimilionari, le grosse imprese, cioè gli unici che avranno benefici dalla riforma fiscale. Ad avere più di 1 milione di sostanza in Ticino è il 4%. Lui, da esponente di un partito borghese rappresenta quella minoranza. Io sto con il restante 96%, il ceto medio e chi fa sempre più fatica a tirare alla fine del mese. Beh ecco che la mia gente ormai ha capito che i regali ai ricchi sono una fregatura perché li pagheremo noi: con nuovi tagli al sociale quando mancheranno quei 52 milioni e si dovrà risparmiare, oppure li pagheranno i single, i divorziati già mazziati dalle spese, o coloro del ceto medio che hanno un buon stipendio e che potranno essere spremuti ancora un po’. La verità è che i ricchi dovrebbero pagare di più, perché tanto a loro non cambia assolutamente nulla, il loro stile di vita rimane, il loro voler pagare meno imposte è solo una questione di avidità. Dovremmo tassarli di più e sgravare chi lavora, il ceto medio che oggi è tartassato!"

Come giudicate il fatto che i due pacchetti siano legati? Non credete che la gente, per non perdere il pacchetto sociale, si tappi il naso e voti sì?
"Vede, è proprio per evitare che succeda questo che il Tribunale Federale ha detto che non si può agire in questo modo e legare i destini delle due riforme, proprio per evitare che il popolo voti turandosi il naso o a favore di una riforma fiscale alla quale è contrario. Con un accordo di palazzo la nostra vergognosa politica ha aggirato l’articolo 40 della costituzione svizzera, che garantisce libertà di voto, e prova lo stesso a ricattare il popolo. A chi legge dico: non farti fregare, si vota solo e soltanto sugli sgravi fiscali. Vuoi regalare altri soldi ai ricchi e pagarli tu? No, ecco, vota no!"

In caso di sconfitta, cosa pensate di fare a favore delle misure sociali?
"Le misure sociali sono state approvate dal parlamento e ora il compito del Consiglio di Stato è di eseguire, di applicarle. Hanno una vita propria e nulla a che vedere con l’oggetto in votazione. Se il Consiglio di Stato dovesse tornare in parlamento per abrogarle (scenario francamente inimmaginabile a un anno dalle elezioni, e con tutto l’arco parlamentare che sta dicendo che sono misure necessarie) faremmo sicuramente referendum. Tranquilli, nel peggiore dei casi ci metteremo solo un po’ di più ad applicarle".

Dadò ha detto che a molti dà fastidio che negli anni tutti i partiti, PS compreso, si sono allineati per questa riforma, cosa rispondete?
"Quel che dice è sbagliato: il PS è contrario a questa riforma, il PS ha votato al suo interno e ha bocciato l’accordo di palazzo con oltre il 70% dei voti. Che da fastidio è che un partito che si dice popolare (PPD), con all’interno esponenti che si vendono come paladini dei deboli, in verità è sempre stato allineato alla politica di PLR e Lega, che dal 2011 a oggi ha tagliato 50 milioni di franchi alle famiglie: tagli ai sussidi casse malati, tagli agli assegni integrativi (gettando in povertà 811 famiglie!), tagli alle borse di studio. E ora ci parlano di sostegno alle famiglie? Era solo un anno fa e ci raccontavano che dovevamo fare sacrifici, che i conti erano in rosso. E oggi ci sono i soldi per far pagare meno i multimilionari e quelle aziende che sfruttano soltanto e non lasciano nulla? Il dato politicamente positivo, che i cittadini coglieranno, è che hanno gettato la maschera. Ora sappiamo una volta di più chi sta coi ricchi, col 4% che ha più di un milione di sostanza, e chi invece difende la mia gente, noi cittadini semplici, noi classe sociale meno abbiente, quella nella quale sono cresciuto e alla quale appartengo con orgoglio".

Paola Bernasconi
Potrebbe interessarti anche
Tags
politica
ricchi
ps
gente
no
misure
misure sociali
riforma
pagani
tagli
© 2019 , All rights reserved