Svizzera
08.04.2017 - 20:550
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Maurer difende il Ticino, e per potenziare la sorveglianza ai valichi pensa a personale di agenzie private

Il ministro delle finanze invita a non sopravvalutare la reazione italiana alla chiusura dei tre valichi secondari

BERNA – Ueli Maurer, ministro delle finanze, appoggia il Ticino e le chiusure dei valichi. In un’intervista alla radio svizzero tedesca SRF, ha sottolineato il fatto che non si debba, a suo avviso, sopravvalutare la reazione italiana alla vicenda.

Inoltre, si è detto preoccupato per il flusso di migranti alle frontiere, che certamente da nord riprenderà ad attraversare il Ticino per recarsi verso Nord.

Vorrebbe così potenziare gli effettivi delle Guardie di Confine, ma non tutto il Consiglio Federale appare convinto.

Maurer avrebbe allora proposto di utilizzare degli agenti provenienti da agenzie di sicurezza privata, pur con l’incognita rappresentata dal fatto che non sarebbero formati per i compiti specifici.
© 2020 , All rights reserved