Sporting Cp
Istanbul Basaksehir
18:55
 
Getafe
Ajax
18:55
 
FC Copenhagen
Celtic
18:55
 
Cfr 1907 Cluj
Sevilla
18:55
 
Club Brugge
Manchester Utd
18:55
 
Ludogorets
Inter
18:55
 
Eintracht Frankfurt
Red Bull Salzburg
18:55
 
Shakhtar Donetsk
Benfica
18:55
 
Sporting Cp
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Istanbul Basaksehir
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Getafe
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Ajax
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
FC Copenhagen
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Celtic
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Cfr 1907 Cluj
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Sevilla
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Club Brugge
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Manchester Utd
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Ludogorets
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Inter
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Eintracht Frankfurt
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Red Bull Salzburg
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Shakhtar Donetsk
EUROPA LEAGUE
0 - 0
18:55
Benfica
Ultimo aggiornamento: 20.02.2020 18:26
Cronaca
03.07.2019 - 16:520

Clamoroso! Sulla richiesta di rosario negata dal Municipio, il Consiglio di Stato dà ragione a Helvetia Christiana!

"Il Municipio di Lugano ha abusato del margine di apprezzamento che la legge gli riconosce in questo specifico ambito", si legge nella risposta al ricorso. E non ha nemmeno chiesto abbastanza informazioni per poter dire sì o no

LUGANO – Colpo di scena! Il Comune di Lugano negò la possibilità all’Associazione Helvetia Christiana di organizzare un rosario in occasione del Gay Pride dello scorso anno: ora il Consiglio di Stato dà ragione al gruppo di Marco Giglio su tutta la linea, accogliendo il ricorso inoltrato.

“Nel diniego alla manifestazione, il Municipio di Lugano ha abusato del margine di apprezzamento che la legge gli riconosce in questo specifico ambito, avendo fondato il suo diniego in maniera generale, senza essere stato in possesso di una domanda di autorizzazione scritta comprensiva di tutte le informazioni e senza peraltro mai aver alla qui ricorrente l’inoltro di una simile domanda completa (…). L’autorità comunale è andata oltre i suoi compiti”, si legge nelle 12 pagine.

Il giudizio è stato dunque arbitrario, perché al Municipio mancavano realmente le informazioni per poter decidere tenendo conto delle leggi, e la domanda incompleta non è da imputare a Helvetia Christiana bensì alla mancata richiesta da parte del Municipio stesso. 

Helvetia Christiana ritiene che il Municipio ha violato la libertà religiosa e si chiede se realmente per un rosario sul suolo pubblico serva l’autorizzazione. Viene contestata anche la risposta municipale, che non contiene i rimedi di diritto, ovvero la motivazione giuridica per il no secondo gli articoli di legge, e che non è stata sufficientemente motivata. 

Si può negare una manifestazione sul suo pubblico se essa turba la tranquillità, la salute, la protezione della natura e del paesaggio. “Non da ultimo va sottolineato che una decisione negativa non può di principio basarsi unicamente sulle idee proposte”, ovvero non si può decidere in base a quanto si ritenga valida la posizione propagandata (una valutazione simile vale solo per inviare eventualmente della Polizia). Dunque, non si poteva giudicare la scelta di voler dire un rosario. E non ha richiesto a Giglio e alla sua associazione informazioni complete.

Una decisione che a distanza di mesi fa esultare Helvetia Christiana, seppur per ragioni tecniche più che di principio, ma che è uno schiaffo probabilmente per il Municipio.

Potrebbe interessarti anche
© 2020 , All rights reserved